Statistiche
CRONACA

Sicurezza stradale e non solo, proseguono gli incontri della Ferrara

Anche ieri il nuovo dirigente del commissariato di polizia di Ischia ha ricevuto delegazioni presso gli uffici di via delle Terme per affrontare tematiche e problematiche del territorio

Prosegue la fitta agenda di incontri del nuovo dirigente del commissariato di Ischia, vicequestore Maria Antonietta Ferrara. Dopo i comandanti delle polizie locali dei sei Comuni isolani e quattro dei cinque sindaci tuttora in carica, nella giornata di ierii la dott.ssa Ferrara si è sottoposta a un nuovo tour de force, una full immersion per dialogare e raccogliere le impressioni di ogni pezzo del mosaico della società isolana. “Voglio conoscere Ischia, la sua gente, i suoi pregi e i suoi difetti in ogni sfaccettatura”, aveva detto all’atto della presentazione alla stampa negli uffici di via delle Terme. E bisogna riconoscere che per adesso è stata assolutamente di parola, e tra l’altro secondo alcune indiscrezioni l’agenda è pure ancora abbastanza fitta.

Ieri, dicevamo, il commissariato è stato ancora una volta una sorta di crocevia, un ombelico del mondo in salsa ischitana. Maria Antonietta Ferrara ha incontrato una delegazione dell’UNSI, poi anche una delegazione dell’Istituto C. Mennella. Gli incontri con il personale scolastico e in particolare i dirigenti proseguiranno nei prossimi giorni, prima che proprio la polizia entri nelle scuole a mettere in guardia i più giovani dai pericoli di determinate devianze: su questo il neo dirigente non derogherà, lo ritiene uno dei punti fondamentali della sua “mission” qui sull’isola.

Particolarmente significativo è stato l’incontro avuto con il Comitato per la Sicurezza sulle Strade, presieduto da Leonardo Taliercio. Il vicequestore davvero vuole capire come sia possibile che in una località territorialmente così circoscritta si verifichino tanti incidenti, molti dei quali anche mortali. Numeri, medie e statistiche che non possono non preoccupare e che hanno per ovvi motivi fatto scattare il prevedibile “allarme rosso”. Linea dura ed una serie di misure per contrastare il problema ritenuto numero uno, quello dell’alta velocità, saranno messe in atto sin da subito. Gli incontri e i confronti di Maria Antonietta Ferrara proseguiranno nei prossimi giorni e vedranno protagoniste anche le categorie produttive.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button