ARCHIVIO 2ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

I sindaci di Ischia nel 2018

Ho letto le dichiarazioni al ILGOLFO dei Sindaci relative ai loro programmi per il 2018. Il Sindaco di Lacco Ameno, Pascale, mi sembra avere le idee chiare. Prodotto turistico, vivibilità, mobilità e raccordo tra le sei amministrazioni per azioni d’insieme. I Sindaci di Barano e Serrara, Gaudioso e Caruso, dimenticano che i loro due paesi hanno un bisogno impellente di creare posti di lavoro. La loro economia è allo sfascio e sottovalutano il Gal, Gruppo agricolo locale, che sta per emettere i bandi per una serie di interventi in agricoltura con la possibilità di accedere a fondi, oso dire quasi illimitati per una realtà come Ischia. Sono i due Comuni più disastrati economicamente dell’isola e sono i soli due comuni che sono stati inseriti nel GAL.

Hanno preparato progetti? Se sì, perchè l’opinione pubblica non ne sa niente? Proposi al giovane Gaudioso di verificare se era possibile la creazione di un “Glemping” nei tanti boschi del suo comune. Un glembing di 4/500 posti letto avrebbe dato la possibilità di salvare i boschi che ora sono abbandonati e creato un indotto di qualche centinaio di posti di lavoro salvaguardando anche  il livello di qualità turistica ormai ridotto quasi interamente al low cost. Fa bene a fare le fogne ma per il disastro del suo territorio partendo dai Pilastri per arrivare a Piedimonte e le Chiane a quando il risanamento? Ne parlavamo con il suo papà 30 anni fa.

Enzo Ferrandino ad Ischia si dimena tra pubblicità e prodotto. Segue le orme di Franco Di Costanzo che pensa solo alla pubblicità e mai al prodotto da vendere. Casamicciola vive della miopia del suo Sindaco. La ricostruzione giustamente deve essere l’obiettivo principale ma per il commercio che è morto e gli alberghi chiusi cosa ha in mente di fare? Ha qualche idea?

Poi dovrei parlare di Del Deo a Forio.E’ tanta la delusione che quasi mi viene da piangere. Arrivato sull’onda di una fama da grande imprenditore non ha saputo neanche trovare un posto dove mettere i compattatori della NU. Il che è tutto dire. Li ha sistemati nel posto più turistico del Comune. A Citara. Dove sono finite le sue idee brillanti? E tutte le cose che un amministrazione può fare senza spendere un euro perchè le ha trascurate? Glelo chiederanno i cittadini foriani ai quali chiederà il rinnovo del suo mandato?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close