ARCHIVIO 5ARCHIVIO 3

Sisma, a Casamicciola arriva Striscia la Notizia

La complicata situazione dell’edilizia scolastica casamicciolese ha attirato anche le telecamere di Striscia la Notizia. La popolazione trasmissione televisiva è sbarcata ieri mattina, con alla guida il giornalista Luca Abete, sulla nostra isola, rispondendo a una duplice segnalazione da parte di alcuni cittadini: da una parte, quella relativa all’incertezza nella riapertura delle scuole sul territorio di Casamicciola, dall’altra quella diretta a riportare sotto i riflettori dell’attenzione generale la situazione d’emergenza delle zone maggiormente  colpite dal sisma dello scorso 21 agosto. Lo staff di Abete è stato accolto da un folto gruppo di persone che lo ha accompagnato in un breve giro presso tali aree, dalla Rita a via D’Aloisio fin su a Piazza Majo, luogo simbolo del sisma, per poi ridiscendere fino alla collina del Paradisiello, dove sorge il plesso Manzoni, uno degli edifici scolastici danneggiati che meglio ha retto alla scossa di 4.0 di quella drammatica sera estiva. Proprio sul belvedere del Paradisiello Luca Abete ha intervistato Paolo Tarallo, rappresentante dell’Istituto Enrico Mattei.

«In collaborazione con Luca Abete e il suo staff  – ha poi dichiarato il giovane rappresentante d’istituto sui canali social  – abbiamo analizzato le condizioni attuali delle zone colpite dal sisma del 21 agosto 2017. Situazione paradossalmente identica a pochi giorni dopo il sisma, con soltanto la costruzione di ponteggi e altri tipi di opere di messa in sicurezza, in alcuni casi davvero inutili dove le abitazioni andavano demolite per gravi problemi strutturali, spendendo tra l’altro più di 200mila Euro il che fa riflettere davvero sull’operato dell’amministrazione. Abbiamo analizzato inoltre la situazione scuole,che è ancora più grave, in quanto bimbi/ragazzi di media/grande età sono costretti a 6 mesi dal sisma a fare ancora sacrifici frequentando le scuole con doppi turni e soprattutto a diversi km di distanza da casa (chi è fortunato e non è ancora in Hotel). Abbiamo analizzato in tema scolastico – ha continuato Tarallo – anche la situazione “hotel Zagare” che presto, sfortunatamente verrà adibito a scuola, struttura fatiscente e assolutamente inadatta. Ma soprattutto, abbiamo analizzato abitazioni delle zone “verdi” che risultano spesso,più toccate dal sisma rispetto a abitazioni che si trovano in zone “rosse” , ma attualmente non l’amministrazione non fornisce risposte in merito e di conseguenza, a 6 mesi di distanza è ancora tutto fermo. Contributo di autonoma sistemazione: assente. Commissario alla ricostruzione: assente. Viene dunque spontaneo domandarsi cosa stia facendo l’amministrazione».

Alcune parti dell’intervista potremo vederle a breve in tv, quando sarà decisa la messa in onda del servizio da parte della trasmissione. Intanto, lo stesso Luca Abete scrive sui social: «Oggi son stato a Casamicciola. Dopo il terremoto di agosto 2017, politici (di ogni provenienza) e istituzioni promisero interventi immediati e risolutivi. Dai racconti degli sfollati e da quando ho potuto vedere di persona la situazione è ancora di Emergenza Totale! Presto vi racconterò tutto a Striscia!».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex