Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Sisma, la microzonazione non cancella la pericolosità dei luoghi

Il vulcanologo Giuseppe Luongo torna a pronunciarsi sugli effetti del terremoto del 21 agosto 2017/ e lancia un monito tutt’altro che incoraggiante

“Mi chiedo perché ricostruire su una faglia, quando a poca distanza da questa vi è una condizione di maggiore sicurezza. Il Commissario alla ricostruzione e i Sindaci di Casamicciola e di Lacco Ameno ci informano che con la microzonazione si potrà ricostruire nell’area epicentrale (Zona Rossa) con tecniche appropriate. Ma con la microzonazione non si cancella né si riduce la Pericolosità sismica” Lo ha dichiarato il prof. Giuseppe Luongo, docente emerito di Fisica del Vulcanesimo alla Federico II e già direttore dell’ Osservatorio Vesuviano, a due anni dal terremoto del 21 agosto 2017 che interessò i Comuni di Casamicciola, principalmente, Lacco Ameno,parzialmente e Forio, marginalmente, causando 2 morti, 45 feriti, 2405 sfollati, 1060 unità immobiliari inagili, 540 case completamente inagili fra cui sei edifici pubblici nel Comune di Casamicciola fra i quali i la sede municipale di “ Villa Bellavista” ed il Palazzo delle Scuole “ Alessandro Manzoni”.

“ La realtà è ciò che è stato registrato nel corso della storia e in particolare ciò che è stato registrato con il terremoto del 21 Agosto 2017. La microzonazione effettuata ci dirà in quali aree si potrebbe amplificare il segnale sismico qualora il territorio esplorato fosse in futuro investito da un terremoto.Per il terremoto del 21 Agosto 2017 la microzonazione definirà, invece, le cause geologiche che hanno determinato scuotimenti superiori a quelli previsti per le rocce più rigide del basamento. La microzonazione quindi non ci difende di più, come potrebbe apparire da certe dichiarazioni degli amministratori, ma ci dà un quadro di maggiore dettaglio sulla pericolosità sismica del territorio” ha aggiunto Luongo

“ E’ opportuno rilevare che i fenomeni di amplificazione nell’area epicentrale ( Majo-La Rita-Fango nei Comuni di Casamicciola e Lacco Ameno n.d.r) con terremoti a piccola profondità, come quello di Casamicciola (1-2 km), hanno scarsa rilevanza o manca del tutto in quanto prevale l’effetto della propagazione di un campo d’onda complesso che produce fenomeni anarmonici con amplificazione e attenuazione del segnale sismico. Non va dimenticato che i parametri più importanti per la valutazione della pericolosità sismica sono: localizzazione della sorgente del terremoto; energia; meccanismo del terremoto; campo di propagazione delle onde. Tutto ciò per ricordare quale dovrebbe essere l’impegno per la mitigazione del rischio sismico. In conclusione mi chiedo se i responsabili della ricostruzione abbiano o meno deciso da quale terremoto difendere la comunità esposta” ha concluso il prof. Giuseppe Luongo, di recente cittadino onorario di Forio nominato all’ unanimità dal consiglio comunale nella seduta del 5 giugno 2019.

AGENZIA DI STAMPA “IL CONTINENTE”

DIRETTORE GIUSEPPE MAZZELLA

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x