CRONACA

Sisma, Schilardi mette mano alla tasca

Cas e alberghi, ma anche il rimborso della Tari per il Comune di Casamicciola

La struttura commissariale diretta dall’ex prefetto Schilardi ha emanato una serie di provvedimenti negli ultimi giorni. Provvedimenti di varia natura, che spaziano dai contributi di autonoma sistemazione ai contributi agli alberghi per l’accoglienza post-sisma agli sfollati, ma non solo. Come avevamo preannunciato giorni fa su queste colonne, il Commissario ha decretato la liquidazione e l’emissione del relativo ordine di pagamento in favore del Comune di Casamicciola Terme di euro 459.618,08 come somma a destinazione vincolata per erogazione del Cas relativamente al mese di marzo. Per quanto riguarda le strutture ricettive, sono stati versati euro 140.480,00 per l’hotel Tirrenia, poi euro 88.759,99 per l’hotel Casa Cigliano, euro 46.280,00 per lo Stella Maris della società Piro Hotels, e infine euro 86.929,96 per l’hotel Osiride. Ma il commissario alla ricostruzione ha liquidato al Comune di Casamicciola anche quasi 600mila euro (586.346,89 per la precisione) come rimborso della Tari, secondo le richieste inoltrate dall’ente. Nel mazzo dei provvedimenti di liquidazione, anche euro 43.236,56 per la ditta “Viaggi felici di Costagliola Di Fiore Stefania”, per il servizio del trasporto scolastico per il periodo di gennaio e febbraio scorso.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close