POLITICAPRIMO PIANO

Soffia il vento della Patriarca: «Le elezioni locali? Una scelta di campo»

La deputata e coordinatrice provinciale di Forza Italia suona la carica in vista delle amministrative e guarda con interesse all’isola, non nascondendo la vicinanza e il sostegno del governo alla coalizione che fa capo al coordinatore isolano Gb Castagna. E sul post frana è categorica: «L’attenzione per Ischia resterà intatta, anzi aumenterà»

Un decreto ad hoc, fondi cospicui e sostanziosi, un costante monitoraggio di quanto succede ad Ischia nel post frana del 26 novembre 2022. Soddisfatta degli strumenti messi a disposizione dell’isola o secondo lei il governo può e deve fare ancora altro? E, laddove necessario, è pronto ad adoperarsi in tal senso?

«La scelta del Governo è stata caratterizzata dalla tempestività delle risposte, come mai era accaduto in altre circostanze. Ma siamo anche consapevoli che quanto fatto finora dall’esecutivo non risponde alla totalità delle esigenze di Casamicciola e di Ischia. Per questo continueremo a tenere alta la soglia dell’attenzione e a sollecitare il Governo per assicurare ulteriori sostegni all’isola verde non solo dal punto di vista turistico ma anche per un ritorno alla quotidianità e alla normalità della sua comunità, che ha tutto il diritto di riconquistare i propri spazi di vita».

«Un’elezione è sempre una scelta di campo. Far parte di uno schieramento connota l’azione amministrativa. Per quel che riguarda noi, il centrodestra locale sta lavorando molto bene. Siamo soddisfatti della classe dirigente compatta e coesa che si è formata attorno al progetto comune del centrodestra; un progetto di rinascita del comune di Casamicciola»

La stagione turistica è alle porte, si è lavorato anche per preservare e rafforzare l’immagine di Ischia a livello di marketing e promozione, è chiaro che adesso arriva la cosiddetta prova del nove per una realtà che ha un’economia “monocromatica”…

«Di certo non sarà facile questa stagione e siamo consapevoli che una flessione dell’industria turistica sull’isola rappresenterebbe un danno ulteriore per la sua tenuta economica e occupazionale. Bisogna essere pronti a intervenire qualora ce ne fosse bisogno, ed è un compito che noi parlamentari di centrodestra assumiamo in maniera chiara. Ripeto: il Governo ha fatto tanto, ma ci sono margini per fare ancora di più, e siamo sicuri che altre misure di sostegno ci saranno anche in futuro».

Ads

«Quella della zona franca per Casamicciola è una battaglia che conduciamo con convinzione, e che ha visto Forza Italia in prima fila per la sua istituzione. È una delle possibili risposte rispetto alle necessità di imprese e lavoratori di poter riprendere fiato in un momento di grande difficoltà. Ci stiamo lavorando»

Ads

Tra le varie iniziative di cui si è discusso e si continua a discutere c’è quella di istituire una zona franca per il solo Comune di Casamicciola, in modo da favorire la messa in moto di imprese e aziende. Considerate le limitate dimensioni del territorio, è un qualcosa di ipotizzabile?

«Quella della zona franca è una battaglia che conduciamo con convinzione e consapevolezza, e che ha visto Forza Italia in prima fila per la sua istituzione. È una delle possibili risposte rispetto alle necessità di imprese e lavoratori di poter riprendere fiato in un momento di grande difficoltà. Ci stiamo lavorando».

L’ex sindaco di Casamicciola, Giovan Battista Castagna, di recente è stato nominato coordinatore isolano di Forza Italia e sarà impegnato alle prossime amministrative in programma proprio a Casamicciola. In una coalizione, tra l’altro, a fortissima connotazione di elementi vicini alle forze del centro destra. Che ruolo avrà il governo in questa competizione?

«L’indicazione di Giovan Battista Castagna è stata un segnale di rilancio per Forza Italia sull’isola d’Ischia perché abbiamo deciso di puntare su una personalità di rilievo e certamente in grado di costruire e ricostruire un più forte rapporto tra il nostro partito e l’isola verde. Forza Italia crede nelle potenzialità di Ischia e le è vicina da sempre, non solo in questo momento di criticità. D’intesa con gli altri partiti del centrodestra, stiamo costruendo coalizioni compatte e unite che abbiano un unico obiettivo: lavorare a favore del territorio. Il Governo sarà vicino anche in questa competizione elettorale, chiaramente. Noi forze di centrodestra ci sentiamo direttamente impegnati nella prossima competizione elettorale e sosterremo i nostri riferimenti territoriali, saremo presenti per testimoniare alla comunità ischitana che il centrodestra c’è. La storia di Ischia è la nostra storia».

«L’indicazione di Giovan Battista Castagna è stata un segnale di rilancio per Forza Italia sull’isola perché abbiamo puntato su una personalità di rilievo e certamente in grado di costruire e ricostruire un più forte rapporto tra il partito e il territorio. Crediamo nelle potenzialità di Ischia e le è vicina da sempre, non solo in questo momento di criticità»

Ci sono liste civiche, è vero; ma è chiaro che – restando al voto a Casamicciola – la battaglia rischia di diventare anche ideologica. Dall’altra parte il candidato sindaco sarà quasi certamente un esponente di Italia Viva, giusto sottolineare che gli elettori saranno chiamati anche a una scelta di campo?

«Un’elezione è sempre una scelta di campo a prescindere dal vestito che si indossa. Far parte di uno schieramento connota l’azione amministrativa e la veste politica. Per quel che riguarda noi, il centrodestra locale sta lavorando molto bene. Siamo soddisfatti della classe dirigente compatta e coesa che si è formata attorno al progetto comune del centrodestra; un progetto di rinascita del comune di Casamicciola. Aldilà della veste civica che si vuole e si può assumere, inevitabilmente ognuno si porta dietro il proprio percorso politico e la propria appartenenza. Quindi chi è di centrosinistra rimane di centrosinistra, chi è di centrodestra rappresenta il centrodestra sull’isola d’Ischia».

Con quale occhio guarda alle prossime elezioni regionali? Il tempo dello “sceriffo” De Luca è finito o avrà ancora una volta ragione lui?

«C’è un vento di centrodestra che avvolge tutta l’Italia. Se il centrodestra vince le elezioni regionali, significa che governa bene e che il Paese si riconosce in esso. Ritengo che sia arrivato il momento anche per la Regione Campania di voltare pagina. E, in sintonia col Governo centrale, portare Palazzo Santa Lucia al centrodestra. Mai come in questo momento ci sono le condizioni affinché possiamo finalmente espugnare una delle ultime roccaforti del centrosinistra del sud Italia. Abbiamo una classe dirigente preparata e appassionata che sta dimostrando anche nell’attività parlamentare di saper governare il Paese. Credo anzi che sia proprio il popolo della Campania a sollecitare questo cambiamento e noi lavoreremo affinché questo accada, cominciando proprio dalle amministrazioni locali che sono il pilastro della costruzione futura di una Campania finalmente azzurra».

Torniamo a casa nostra, che messaggio si sente di indirizzare alla comunità isolana così pesantemente martoriata negli ultimi anni?

«Non sentitevi soli perché non lo siete. Questo Governo ha dimostrato con scelte repentine ed efficaci di avere come priorità Ischia e i suoi abitanti. E, come dicevo poco fa, continuerà a farlo. Noi siamo al vostro fianco. La speranza della ricostruzione risiede soprattutto nella volontà di questo meraviglioso e straordinario territorio di risollevarsi, consapevole che le Istituzioni sono accanto ai cittadini di Ischia. Ci sentiamo tutti isolani in questo momento. Consideriamo Ischia e la sua rinascita una priorità assoluta di questo Governo».

«Un’elezione è sempre una scelta di campo. Far parte di uno schieramento connota l’azione amministrativa. Per quel che riguarda noi, il centrodestra locale sta lavorando molto bene. Siamo soddisfatti della classe dirigente compatta e coesa che si è formata attorno al progetto comune del centrodestra; un progetto di rinascita del comune di Casamicciola»

«Quella della zona franca per Casamicciola è una battaglia che conduciamo con convinzione, e che ha visto Forza Italia in prima fila per la sua istituzione. È una delle possibili risposte rispetto alle necessità di imprese e lavoratori di poter riprendere fiato in un momento di grande difficoltà. Ci stiamo lavorando»

«L’indicazione di Giovan Battista Castagna è stata un segnale di rilancio per Forza Italia sull’isola perché abbiamo puntato su una personalità di rilievo e certamente in grado di costruire e ricostruire un più forte rapporto tra il partito e il territorio. Crediamo nelle potenzialità di Ischia e le è vicina da sempre, non solo in questo momento di criticità»

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex