ARCHIVIOARCHIVIO 3

Soldi sottratti dalle contravvenzioni, martedì l’interrogatorio del vigile arrestato

ISCHIA.  È stato fissato al prossimo martedì primo dicembre l’interrogatorio di garanzia per il Maresciallo dei Vigili Urbani di Ischia, Michele Costagliola Di Fiore, colpito nei giorni scorsi da un’ordinanza, emessa dal Gip del Tribunale di Napoli, la dottoressa Maria Gabriella Pepe, su richiesta della locale Procura della Repubblica (settore reati contro la pubblica amministrazione), di misura cautelare impositiva degli arresti domiciliari. Il sottoufficiale della Polizia Municipale, difeso dall’avvocato Immacolata Capuano, risulta  gravemente indiziato del reato di peculato continuato in danno dell’ente Comune di Ischia. All’atto dell’applicazione della misura cautelare nei confronti del pubblico ufficiale, gli sono stati sequestrati due telefoni cellulari e le chiavi del suo motociclo. Sono queste le prime conseguenze pratiche della vicenda che coinvolge il Maresciallo ischitano che, secondo la tesi della Procura, avrebbe sottratto in totale più di 87.000 euro, una cifra considerevole,  proveniente dal pagamento delle contravvenzioni al codice della strada e destinata al Comune. Le prime avvisaglie della spiacevole vicenda si ebbero già la scorsa estate, quando una serie di accertamenti amministrativi permise di rilevare un ammanco di oltre 4500 euro sul totale delle somme ottenute dalle riscossioni delle contravvenzioni nel corso del 2015.

CONTINUA A LEGGERE SU IL GOLFO IN EDICOLA

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex