ARCHIVIO 5ARCHIVIO 2ARCHIVIO 3POLITICA

Sotto il sole

Niente di nuovo sotto il sole. Ho mandato gli auguri ad un figlio di Ischia, Lorenzo Ciannelli, che insegna all’università dell’Oregon, biologia marina. Era a lui che mi ero rivolto per capire se eliminando l’immissione a mare dei saponi inquinanti, la maggiore e forse unica causa da terra dell’inquinamento,si poteva evitare la costruzione di depuratori. Su questa idea volle prendere l’iniziativa anche il dottor Ghirelli dell’EVI ma tutto si è fermato per una norma europea che vieta espressamente la possibilità di non costruire i depuratori perchè anche la piccola quantità di ferro esistente nei materiali biologici scaricati a mare sarebbe reato. Bontà loro. La mia impressione però è che la lobby dei lavori pubblici non sia estranea alla faccenda. Avete più sentito parlare nell’ultimo anno di disinquinamento? Mi lamentavo, con il mio giovane amico, della stasi che avvolge l’isola in tutti i settori. Un letargo per me foriero di non buone prospettive. Ebbene il mio amico, pur dichiarandosi ottimista, mi fa un quadro allarmante della situazione americana. Mi dice: la riforma delle tasse, l’immigrazione, l’ambiente e i cambiamenti climatici, la ricerca, la scuola, la sanità, le politiche estere, sono assilli anche per loro. La considerazione che viene spontanea è che se gli Stati Uniti,prima potenza mondiale e guida dell’occidente, si trova in condizioni pietose come noi,forse invece di piangerci addosso,sarebbe il caso di incominciare a riflettere seriamente sulle cose che dobbiamo iniziare a fare sull’isola.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex