LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Che fare?

Incontro un esperto direttore d’albergo a 5 stelle. Mi dice che Maggio è stato un mese disastroso.

Un calo di presenze impressionante dopo un Aprile che faceva ben sperare. Attribuisce la maggior parte dei danni alla scialba politica delle Amministrazioni Comunali e arriva a dire che “come si fa turismo se Piazza degli Eroi a Giugno è ancora in quelle condizioni”. Rimango un po sorpreso dall’ultima asserzione. Che ne sa un tedesco che si sta rovinando Piazza degli Eroi. I motivi sono certamente anche altri.

Un turismo maturo come quello ischitano ha bisogno di una cura da cavallo per aggiustare il prodotto che vuole vendere..Ma chi dovrebbe farlo? Certamente le pubbliche amministrazioni con un progetto a lungo termine scegliendo le priorità che maggiormente sono sotto gli occhi di tutti.

Mobilità e traffico esasperante (negli ultimi tempi abbiamo aumentato sull’isola gli autoveicoli in circolazione) potrebbero essere i punti di attacco per iniziare un cambiamento. Ma le amministrazioni comunali non decidono di “castigare” l’uso delle auto a favore dei mezzi pubblici.

I provvedimenti sporadici non servono a nulla. L’Amministrazione di Ischia istituisce la navetta Zizzì ma non attua i provvedimenti complementari come quello di togliere le auto in sosta dalla zona che vuol rendere a vivibilità elevata.

Annuncio

Parla di regolare i rumori che danneggiano la quiete pubblica ma interviene proibendo solo nuovi insediamenti. Non sarebbe il caso di far musica solo dal vivo? Faccio qualche esempio per tentare di dire che non sono questi i provvedimenti che possono dare una svolta al paese in decadenza.

Gli operatori economici che dovrebbero appoggiare le Amministrazioni latitano. Sono presi dalla sopravvivenza delle loro attività e non capiscono che ad Ischia senza alcuni anni di sacrifici da parte di tutti non si va da nessuna parte.

Napoli/Stoccolma  costo aereo 150 euro andata e ritorno. Ischia/Sant’Angelo taxi 40 euro. Tragitto Ischia/Citara in auto 30 minuti se va bene. Mancanza di piste ciclabili.Auto che producono ossido di carbonio in abbondanza perchè vecchie.Rumori assordanti.Gente senza grazia che offre servizi di bassa qualità.Spiagge con servizi e stabilimenti obsoleti.Cura del territorio mancante. Mancanza di marketing territoriale serio. Caos altro che un posto dove arrivare in cerca di riposo e svago.

Cosa è la VACANZA  da offrire per tutti noi isolani?

Tags

Articoli Correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close