LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Giustina Mattera

Giovanissima consigliera comunale di Ischia, ha rappresentato dall’inizio di questa consiliatura, nell’immaginario collettivo, la speranza che si possa realizzare anche qualcosa di nuovo. Compressa tra vecchie cariatidi del sistema Ischia e del trionfo dell’ammucchiata mette fuori una interrogazione al Sindaco come si usava quando l’opposizione era qualcosa di serio. Criticata aspramente sui media. Pensavamo che si fosse persa.

La seguiranno i pochi consiglieri comunali veri che esistono, o se esistono, all’interno di questo consiglio comunale per tentare di raddrizzare una barca che fa acqua da tutte le parti? Giustina pone al Sindaco le domande giuste per avere un paese più vivibile senza abbandonarsi a voli pindarici e a rivoluzioni copernicane. Chiede di poter far dormire i cittadini che vivono a ridosso delle spiagge e sul corso principale.

Tutti sappiamo cosa avviene dalla piazzetta al porto. Tutti abbiamo letto l’ultima ordinanza sindacale che a detta di tecnici fa acqua da tutte le parti perché sembra non scritta da personale tecnico ma solo da politici in cerca di voti ed è di difficile applicazione da parte delle forze dell’ordine.

Vi porgo una chicca. A metà corso esiste la Taverna di Andrea. Ho chiesto ad Andrea come mai nei suoi oltre sessanta anni di esistenza non ha avuto mai nel suo palazzo persone che si siano lamentati dei rumori, della caciara e dei volumi derivanti da musica ad alto tono. Mi ha risposto che da lui la musica si fa dal vivo. Senza amplificatori. Forse Enzo Ferrandino potrebbe prendere come esempio Andrea Impagliazzo? Potrebbe essere l’uovo di Colombo o la distruzione del turismo ischitano? Fossi il Sindaco, un confronto con il paese lo metterei in atto.

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button