LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Il lavoro di chi ci amministra

Nel Comune di Ischia all’albo pretorio, che deve pubblicare tutto il lavoro dell’Ente,ad oggi, risultano tre delibere di Giunta a luglio,cinque ad agosto, una a settembre, nessuna ad ottobre. All’albo risultano inoltre 152 ordinanze da inizio anno la maggior parte di lavoro ordinario. Nessun intervento del Consiglio comunale. La domanda che mi pongo: è possibile che in un Comune come Ischia ci sia tanto poco da lavorare? Paghiamo gli assessori per fare cosa?

Teniamo un patrimonio comunale in balia di clientele senza che vi sia un intervento deciso per studiarlo e razionalizzarlo eliminando il clientelismo che è evidente in tante strutture. Abbiamo un mercato Comunale a via Morgioni che è una vergogna e dimostra tutta l’incapacità delle amministrazioni da Giosi Ferrandino fino ad ora.

21 stands che potrebbero essere uno splendido supermercato a basso costo che a partire da Ottorino Mattera quando se ne incaricava oltre dieci anni fa nessuno ha saputo far partire.

Bastava far acquistare i prodotti, in una piattaforma in terraferma a tutti i gestori con sistemi informatici per avere una gamma di prodotti sufficienti ad attrarre una clientela. A prezzi stracciati per i pochi costi di gestione. E che dire della struttura ex mercatino di via Roma dove si sono spesi tanti soldi pubblici e stiamo in attesa delle prossime elezioni per pensare ad una soluzione per accumulare un po’ di voti clientelari. Persone intelligenti come Paolo Ferrandino ed il Sindaco, che detengono solo loro il vero potere del Comune nelle mani, si sono ridotti a passare nel paese come due persone qualsiasi. Senza quello spessore amministrativo che pur si immagina abbiano. Ma a chi dobbiamo rivolgerci per dare una svolta a questo modo di amministrare?

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button