Statistiche
LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Ischia? Chiamatela Jurassic Park

Mi è molto piaciuto un passaggio del fondo di Domenica su ILGOLFO dello scrittore Nicola Graziano “…una amministrazione, per lo piò composta da giovani ha iniziato quel lento ma inesorabile percorso di trasformazione culturale che ha vissuto Procida negli ultimi anni…” Come la mettiamo? Con Francesco Del Deo oriundo del 1978, Pascale che durante la campagna elettorale ci aveva fatto toccare il cielo con le mani, Cesare Mattera che si appresta a ritornare a Serrara, Dionigi che continua la dinastia a Barano ed Enzo Ferrandino, con tutti gli sforzi che fa, rappresenta sempre 40 anni di una continuità politica amministrativa che ci ha portato al momento attuale.

Dove sono i giovani trentenni? Qualche amico mi dice che moltissimi cinquantenni e quarantenni sono sicuramente peggiori degli attuali amministratori. Ed allora come si esce da una situazione tragica come l’attuale società che siamo riusciti a costruire? Richiamare tutti gli splendidi giovani che sono andati via dall’isola?

E perché dovrebbero ritornare in un posto che li ha discriminati con angherie clientelari che durano da 50 anni e costretti ad andar via? E poi per fare cosa? Lottare contro la mediocrità degli ischitani che hanno buttato via tutto l’orgoglio e la voglia di lavorare che una volta possedevano i loro padri e nonni?

Onestamente mi sembra duro e difficile uscire dalla situazione attuale. Pensiamo alla scuola come ancora di salvezza? Tempi lunghissimi. E nel frattempo? Forse un gruppetto di imprenditori mette su un progetto di sopravvivenza per i prossimi cinque anni? La crisi del dopo pandemia non la si può ancora decifrare bene ma almeno bisogna immaginarne la fisonomia e mettere su qualcosa.

Forse i sei Sindaci devono parlare con chiarezza ai cittadini. Dire loro che il clientelismo è finito perché pur arrivando tanti soldi dall’Europa, bisogna spenderli bene dato che in massima parte devono essere restituiti. E per spenderli bene bisogna pensare a cose serie.

Ads

Forse i sei Sindaci vorranno pensare per la prossima estate e per l’anno prossimo a rendere, con ordinanze, più vivibile l’isola? Pulizia, traffico, isole pedonali, zone di silenzio, renderebbero più vivibile l’isola? Queste cose, forse, bisognerebbe anche imporre se i cittadini non arrivano a capire che qualcosa bisogna pur fare a breve termine. Intanto aspetteremo Godot. Sul fiume che neanche abbiamo.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x