LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar La bici elettrica

Stiamo per impadronirci di un altro ritardo culturale. Ormai un’onda incomincia a cavalcare le nostre idee. La bice elettrica è un pericolo per la sicurezza sulle strade e per i pedoni. Lo si evince seguendo i social e parlando con la gente. La bicicletta,o con sistema di assistenza elettrica, sta diventando nel mondo il simbolo del dopo auto per la mobilità alternativa.

Nell’isola la bicicletta non ha avuto mai grande sviluppo per il saliscendi delle strade che faceva diventare faticoso se non impossibile il suo uso. Con l’avvento dell’elettrico anche ad Ischia è cominciata la moda e la comodità dell’uso, ma una minuta percentuale di chi usa questo modo di spostarsi lo fa senza regole e pretendendo di usarlo dovunque.

Aveva ragione il Sindaco Ferrandino a costruire una parvenza di pista in pineta per controllarla meglio o lo stesso Sindaco che si è buttato nel tentativo di creare un po’ di vivibilità nel paese con un nuovo tratto in costruzione di una pista ciclabile? Bisogna un po’ mettersi d’accordo e stabilire le regole. Ci aspettiamo da parte del Comune di Ischia di continuare a pensare alla mobilità ed alla drastica riduzione delle auto come mobilità. Speriamo sempre che il Sindaco di Ischia si ricordi di essere il rappresentante del Comune leader dell’isola e siamo sicuro che non seguirà l’esempio di Forio che non prende in considerazione chi suggerisce al Sindaco Del Deo di attivare, senza spendere un euro, una pista ciclabile da Mezzatorre a Citara.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close