LE OPINIONI

Sotto tiro di Mizar La Polizia, i Carabinieri ed il neo

Ormai è diventato centrale il tema della sicurezza delle strade. Cittadini attivi hanno trovato nelle forze dell’ordine la sponda per tentare di rassicurare tante persone. I controlli sulle strade stanno diventando seri e continuativi. La stampa locale ed i social collaborano alla diffusione delle iniziative. E’ interessante aver allargato anche al mondo notturno del divertimento la dialettica. Sia il Comando dei Carabinieri che la Polizia con le multe alle due discoteche hanno già indicato ai gestori che qualcosa è cambiato. Dico finalmente perché ho assistito per oltre 30 anni allo strazio degli abitanti residenti nei pressi della piazzetta San Girolamo e della piazzetta dei Pini. Negli anni 70 del secolo scorso fu fatta costruire la Piazzetta dei Pini con un ingombro urbanistico eccessivo vincolando il piano interrato a parcheggio. Negli anni 80 i nuovi proprietari riuscirono a far togliere il vincolo dal Comune. Era legittimo? Un urbanista mi ha detto di no.

Da allora è stato il caos. La mia domanda ora e la seguente: potevano tutte le amministrazioni succedutesi sorvolare su una cosa del genere? Un paese turistico può avere al centro del paese queste strutture? I rumori sentiti dall’esterno,i bassi che fanno tremare le mura e la caciara non controllata all’uscita dei giovani alterati un Comando vigili li deve controllare? Ed in ultimo. Un sindaco veramente non può intervenire sulla regolamentazione alle quattro (?) di mattina di un locale problematico come alcune discoteche dell’isola? Far entrare gratis all’una e trenta avventori in una discoteca è veramente la soluzione per dare una mano all’intera problematica? Forse il Sindaco di Ischia farebbe bene a dedicare 2.000 mq della struttura da costruire sotto il campo da gioco (in sei mesi) dello stadio Enzo Mazzella, alla movida ischitana?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close