Statistiche
LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Le presunte veline

Caro Gaetano, figliolo del fondatore di questo giornale. Come tu ben sai scrivo per questo giornale dalla sua fondazione, senza mai aver voluto essere remunerato, perché la libertà di pensiero che tuo padre mi concedeva non aveva prezzo remunerativo. Passato di mano ho trovato le stesse condizioni nella nuova gestione ed ho continuato a dire sempre come la penso.

Guardo le televisioni dell’isola, ascolto la radio e leggo ILDISPARI tutti i giorni insieme ad ILGOLFO che compro. Rispetto l’indirizzo editoriale di tutte le testate. A ILGOLFO si lavora anche con l’intento di fare opinione. Ma posso assicurarti che non scriverei mai per un giornale che passa le veline. Mi riferisco alla posizione de ILGOLFO e del tuo giornale sulla questione EVI/CISI.

Ti racconto. Anni fa ho fatto analizzare dal CEO di una multinazionale e dal Direttore commerciale di una società italiana con 20 filiali gli aspetti e la situazione dell’EVI/CISI. Mi dissero che la situazione era ingarbugliata per la mancanza di visione industriale dei soci che non riuscivano a capire la differenza tra fare politica e amministrare una società di servizi. Arrivato Pierluca Ghirelli come Direttore volli interloquire con lui e mi resi conto che la persona era quella giusta per tirar fuori dalle secche la barca.

In un precedente articolo ho scritto quello che di buono ha fatto il nostro e quello che i nostri sindaci non fanno per sistemare, non si capisce per quale ragione, la situazione. Leggere che il mio Direttore passa veline non è quello che mi aspetto da chi dice che mostrandola con il dito guarda la luna e non il dito. Tentiamo di non soffermarci su una pompa non messa a via Piano ma pensiamo alla tragedia del depuratore di San Pietro, agli studi dell’Università Federico II sulla possibilità di non fare i depuratori sull’isola, ai bilanci in attivo per nove anni e cerchiamo di dire ai nostri Sindaci, come hai fatto tu ieri, di fare gli uomini veri assumendosi le loro responsabilità e di non giocare sulla pelle delle generazioni future.

L’informazione sull’isola è tanta. Cerchiamo nei modi migliori che sappiamo fare di metterla al servizio della crescita del paese ed all’uscita da una crisi paurosa che ci sta attanagliando.

Ads

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x