Statistiche
LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Mance e polizia

Carlo De Benedetti, uno dei maggiori industriali italiani, in una trasmissione dalla Gruber sulla 7 ha detto che ci aspetta un autunno di mance per i lavoratori da parte del Governo e di manganelli della Polizia per sedare eventuali intemperanze da parte del popolo. Prospettiva non rosea se tutti i lavoratori non incominciano a rendersi conto che abbiamo bisogno di lavoro e che lo Stato non ha le risorse per mantenere milioni di senza lavoro.

Non sfugge agli osservatori dell’isola la tendenza di molti di noi di accontentarsi di mance invece di darsi da fare per battere la crisi del turismo. Avrete notato come alcuni personaggi, ricalcando sistemi di lotta vecchi, stanno tentando di strumentalizzare la disperazione dei lavoratori stagionali con manifestazioni che non porteranno a risolvere i reali problemi della gente.

Voglio sottolineare alcuni aspetti reali per dare almeno a molte persone la possibilità di un lavoro. Ad Ischia esistono ancora sacche di benessere. In famiglia abbiamo deciso di spendere tutte le entrate che arrivano per pensioni, lavoro e piccole rendite in modo da dare ossigeno al commercio ed anche alle attività complementari. Mi aspetterei qualcosa anche da altre sponde, tipo albergatori e amministrazioni comunali.

Sono stato favorevole alla iniziativa del Sindaco Enzo Ferrandino per lo sgravio fiscale proposto alle aziende che assumono lavoratori per oltre 4 mesi ma mi sono reso conto che il provvedimento va limato e regolamentato meglio. La creazione di posti di lavoro è quello che andrebbe incrementato. Insisto sul recupero dei terreni incolti dove chi può potrebbe dare lavoro giornaliero a tanti ischitani che sanno ancora lavorare la terra.

La creazione di prodotti agricoli conservati come pomodori, frutta, capperi, prodotti sottaceto e sottolio potrebbero alimentare un commercio che se anche marginale potrebbe risolvere il problema del lungo inverno che aspetta tante famiglie.

Ads

E che dire di due o tre fabbrichette per saponi bio al 100 per cento? E di lavori da fare in abitazioni con impiego di lavoratori a 70/80 euro al giorno? Ed una manutenzione straordinaria del territorio con l’impiego di fondi comunali o di lavori in danno per chi li potrebbe effettuare?

Ads

La pigrizia mentale aspettando mance in autunno deve essere sostituita da intraprendenza. Il dopo coronavirus è un mondo nuovo nel quale bisogna avventurarsi con altre prospettive. Vincere le disuguaglianze sociali deve vedere un contributo da parte di tutti noi. Non vorrei che De Benedetti potrebbe aver visto lontano.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Not in my name

Lei non sa’ quanto apprezzo il suo proporre idee il problema è che chi le dovrebbe mettere in pratica la mattina esce di casa vestito perché la sera non si è spogliato!Altro esempio non saprebbero fare una O con un bicchiere!Questi si stanno semplicemente mangiando ciò che i loro nonni e genitori hanno realizzato

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x