LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Nettezza urbana nell’isola

L’ordinanza a Forio del Sindaco Del Deo, di qualche giorno fa, che vieta la consegna dell’umido, per la difficoltà di consegnarlo in discarica, mette in evidenza i limiti amministrativi nell’isola negli ultimi 25 anni. Negli anni ottanta fu facile, sotto l’onda del benessere, scegliere di mandare in Continente i nostri rifiuti per i costi irrisori. Ora dopo la grande crisi in Regione per lo smaltimento di dovrebbe pensare a soluzioni locali. Nel 2011 un giovane foriano effettuò una ricerca e arrivò a concludere che a Cavallaro su un terreno di 10.000 metri quadri si poteva ricavare, interrato, con una tecnologia israeliana, il riciclo completo dei rifiuti dell’isola.

Il progetto fu sottoposto al Sindaco Regine ma non si arrivò, come spesso succede ad Ischia, a nessun risultato. Anni dopo Angelo D’Abundo, che è uno dei pochi manager locali che ha operato con onore in ambito internazionale con grosse società, mi disse che i milanesi che vennero a Forio volevano vendere al Comune la fontana di Trevi. Ma chi si interessò del problema si rivolse direttamente alla società a TEL Aviv? Quel terreno fu acquistato da Luigi Polito dell’Imperatore Travel.

In cuor mio nacque la speranza che un grande operatore turistico come lui avrebbe continuato l’operazione abortita magari con altri progetti. Nel terreno attualmente vi è un parcheggio per i Bus della ditta di Luigi. Il Sindaco Del Deo si lamenta di avere una opposizione che non fa proposte ma critica solo. Ebbene, al mio vecchio amico Francesco, dico di riprendere in mano il progetto. Di chiamare a se Angelo D’Abundo ed il cittadino foriano che pensa con la sua testa e di elaborare al meglio una soluzione.

Giosi Ferrandino e Domenico De Siano non hanno saputo o voluto risolvere il problema.

Dopo Enzo Mazzella il livello degli amministratori e caduto verticalmente in basso. Non potendo più fare il Sindaco dopo il secondo mandato forse per Francesco è questa il momento di fare una cosa seria per il paese?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close