LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Povero Enzo mio

Ormai non c’è un solo componente dei miei amici al bar che si sente in grado di sostenere la mia tesi. La mia tesi è che sono quelli che circondano il Sindaco, Consiglieri comunali e Giunta, che non servono, perché se valessero non dovrebbero accettare un Sindaco che comanda solo lui ma anche male. Pertanto sono loro che lo hanno abbandonato al suo destino insieme al paese. Secondo i miei amici la mia tesi è completamente sbagliata; il difetto starebbe nel manico. Secondo loro non è più tollerabile la situazione in cui si trova il paese. E giù un elenco interminabile di cose che non vanno bene.

Ne estraggo alcune. Uno di loro mi dice: ieri c’era una riunione di maggioranza al Comune, erano tutti insieme ed hai visto a che gente abbiamo affidato il paese? Dunque ho ragione? Un altro: regalano un milione e seicentomila euro agli albergatori quando con gare di 150.000 euro si potrebbero affidare a dieci ditte locali i lavori per dare un riassetto al paese invece di regalare ad Ischia Ambiente 500.000 euro solo per il verde da curare e che Ischia Ambiente non fa nemmeno.

I soldi ci sono ma giacciono inutilizzati (8 milioni) in tesoreria. Il terzo: il corpo dei vigili hai visto che disastro! Il Comandante non sa che cosa far fare ai vigili oltre le multe.

L’Ente e ridotto ad un colabrodo. Solo persone agli ordini del capo. Perché non si assumono con concorsi persone per dare loro una dignità? E darla anche all’Ente? Un Ente che sembra solo operare in termini clientelari. E non vi dico delle pinete,del clientelismo spicciolo,della pulizia del paese,degli sperperi e dei lavori pubblici che non finiscono mai e che sono anche fatti male. Ora mi trovo ad un bivio. Che faccio?Lascioi miei amici al barcontinuare a pensarla come vogliono ed io a settembre riesamino il comportamento del mio Sindaco?

Spero ancora di non dover dare ragione allo sconfitto Gianluca Trani, nelle ultime elezioni, che io ho votato, quando in termini pochi eleganti asserisce che il Sindaco di ISCHIA è solo un consigliere con la fascia. Certo è che sebbene siamo ancora parecchi a voler dare un contributo a chi sembra non lo voglia, il paese ha bisogno di una idea di guida diversa dall’attuale. Enzo ti dispiace riflettere un po’?

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close