LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Reddito di cittadinanza

I circa mille cittadini che sull’isola percepiscono il reddito di cittadinanza potranno dare un contributo fattivo al paese. Un decreto del Ministero del lavoro andato in vigore l’otto gennaio 2020 obbliga i percettori del reddito a svolgere lavori utili non retribuiti nei Comuni. I Comuni si devono impegnare a preparare progetti” a partire dai bisogni e dalle esigenze delle comunità”

I campi di intervento sono in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni. Un ventaglio di opportunità che il decreto stesso illustra.

Per esempio. Assistenza domiciliare alle persone anziane, manutenzione del verde, biblioteche, scuola bus, recapito spesa a casa di anziani, gestione del doposcuola, manutenzione giochi bambini ecc.ecc.

Naturalmente bisogna favorire le propensioni individuali nelle scelte dei progetti. E’ previsto un impegno dalle 8 alle 16 ore settimanali. Gli impegnati non possono sostituire lavoratori ed impiegati comunali. Per i furbi sono previsti controlli stringenti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close