LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Ricevo e pubblico

Trovo nella mia cassetta delle lettere un foglietto. Caro Mizar mi sono ricordato che in una isola greca sperduta nel mar Egeo, lontana dal controllo della democratica Atena, un gruppo di potere si era dato alla pazza gioia facendo funzionare male la democrazia ed impoverendo il paese. L’assemblea dei cittadini non sapendo come uscire dal problema chiamò un cittadino anziano per chiarire cosa era successo, secondo lui, nell’isola.

Il saggio con molta chiarezza espose come quelle persone,demandate a rappresentare il popolo, agivano Il primo doveva chiedere al marito cosa fare prima di alzare la manina per il si o per il no Il secondo stava zitto perché era interessato ad avere incarichi per i colleghi. Il terzo perché il marito, tecnico, doveva lavorare. Il quarto una persona inutile che non sapeva come vivere se non avesse preso possesso di un ramo importante della struttura. Il quinto aveva famiglia e bisognava capire. Il sesto tutti sapete come è furbo per essere di sostegno alle tante persone che assiste. Il settimo telefona al capo e poi può decidere. L’ottavo cerca di far lavorare a tutti i costi un congiunto da anni. Il nono scusatemi ma mi manda papà. Abbiamo tante cose da fare. Il decimo se ne frega perché l’acqua scorre lo stesso nei rubinetti.

L’assemblea ringrazia il saggio e all’unanimità chiede a queste persone di mollare la presa. Voi pensate che se si verificasse una cosa del genere in tempi moderni questo tipo di persone mollerebbe?

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button