LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Strano momento per l’isola

In una situazione caotica per tutta la Nazione,Ischia vive momenti di attesa. Si ha la netta impressione che non si sappia che pesci prendere. Anche perchè i pesci da prendere potrebbero essere pochi. A pochi giorni da Pasqua le aspettative degli albergatori sono buone. Si viaggia su un pieno al 90%. Per molti albergatori questo significa sperare ma nello stesso tempo sapendo di sopravvivere non si attivano adeguatamente per risalire la china. Tutti si aspettano che siano altri a doversi impegnare.la manna che cade dal cielo. In tanti sperano nelle pubbliche amministrazioni dimenticando che sull’isola la politica amministrativa ormai è ridotta a risolvere problemi personali o marginali per il paese.

I commercianti sono le vere vittime di questo evolversi della società in direzione mondialista e non sanno proprio che direzione intraprendere. Gli albergatori ed i commercianti sperano in un riassetto del territorio e nell’offerta virtuosa dei servizi pubblici essenziali in modo da offrire un servizio migliore ai turisti e alzare la qualità di spesa degli stessi.

Se non si produce ricchezza cosa si distribuisce? Se amministrazioni comunali aumentano la tassa sulla spazzatura rimanendo ultimi in classifica a livello regionale nei comuni ricliconi la speranza va rimossa. Tutti sanno che i costi della nettezza urbana sono esorbitanti ed incidono sulle strutture commerciali ed alberghiere in modo pesante. Ebbene se analizzate per esempio Ischia Ambiente rimanete sbigottiti dalla mancanza di riduzione dei costi.

Se in un Comune come Ischia l’attento Sindaco Ferrandino è ridotto all’impotenza perché il Consiglio Comunale, in alcuni esponenti, lo mette con le spalle al muro e lui non ha il coraggio di denunciarlo al paese,le poche speranze di miglioramento svaniscono con facilità. Questo è lo strano momento dell’isola. E’ la mancanza di coordinamento da parte dei sei comuni nell’andare in una direzione univoca dando la certezza ai cittadini che tutti insieme si arriverebbe ad una bella meta.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche

Close
Back to top button
Close