LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar UTOPIA

Si vive di utopia? Certamente no, ma ci si culla nell’utopia. Girare per il paese e vedere centinaia di alberi secchi non è meno confortante di credere che decine di vigili, adibiti solo a fare contravvenzioni, si siano interessati a comunicare al loro Comandante il fatto e che Lei potrebbe inventarsi qualcosa per risolvere il problema? Vedere via Porto senza ingombro auto non è confortante? Tanto più che l’amministrazione comunale potrebbe rendere la maggior parte del territorio libero dalla sosta delle auto come da tanti utopisticamente pensato 40 anni fa? E’utopia immaginare una rivoluzione nella cura del territorio? Non ti rende la giornata meno uggiosa in tempo di coronavirus?

Terreni incolti da far rifiorire, creazione di spazi utili nel sottosuolo del campo sportivo e nella piana degli aranci al porto, riduzione a bouvettes degli stabilimenti balneari con la costruzione dei servizi a ridosso dei pochi arenili rimasti, la creazione ad Ischia Ponte al posto dell’Inps di un centro culturale, una cabinovia da Campagnano a Piano Liguori, l’uso del terreno di Antonio Telese per terminal Eav, il riassetto degli spazi intorno al tribunale non vi fanno trascorrere giornate più vive? O secondo voi è meglio rassegnarsi alla mediocrità di chi pensa che pensa in grande, non accorgendosi che lavorando al ribasso in tutti i settori del vivere civile sia umiliante per lui e per tutti noi?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close