Statistiche
ARCHIVIO 2

Sotto Tiro – Il filo di Teseo

A chi affidare il filo di Teseo per farci uscire dal labirinto nel quale siamo inopinatamente rimasti intrappolati noi ischitani?

Ed è necessario affidarsi a un personaggio o dobbiamo tentare di costruire un insieme di persone che incomincino a pensare di guidare politicamente ed amministrativamente la nostra collettività verso lidi più sicuri e migliori di quelli attuali?

La reale sconfitta del Partito democratico alle ultime elezioni amministrative ci porta a propendere per la seconda ipotesi.

Renzi con il suo personalismo ha praticamente quasi annullato la forza dirompente del Partito Democratico nel paese e tutto questo proprio nel momento in cui la situazione e l’evolversi degli eventi necessitvano di una forte azione politica.

Ad Ischia, se ci pensate bene, è andato in scena in chiave locale lo stesso copione. Giosi Ferrandino, dopo la vittoria della seconda elezione a sindaco nel 2012, ha evidentemente perso la testa ed ha voluto pensare solo alla sua crescita personale mettendo le mani sul circolo del partito come ne fosse il dominus incontrastato, dimenticando così quella che era invece stata la storia della sinistra ad Ischia e sull’isola.

Ads

Invece di dare al paese una politica riformista ha scelto di manovrare piccoli individui che lo assecondavano per ricavare qualche vantaggio personale o posti di lavoro precari e subordinati alla sola volontà di un capo o se preferite padre padrone. Il risultato, manco a dirlo, è sotto gli occhi di tutti: il circolo di Ischia del partito democratico non esiste più.  E’ chiuso e non si sa se una delle vie d’uscite dal labirinto può ancora continuare ad essere presente nel territorio, prospettiva allo stato dell’arte invero inquietante.

Ads

Vorrei invitare coloro che per una vita hanno militato a sinistra di tentare la riapertura del circolo. Renzi ha annunciato che manderà i Commissari in Campania. Bene. Si potrebbe ripartire. Voglio pregare Gianluca Trani, Enzo Ferrandino, Anna Fermo, Luigi Di Vaia e tanti altri che del partito hanno fatto parte ad attivarsi per la riapertura del circolo. Senza politica il paese non va da nessuna parte e la politica di destra nell’isola, rappresentata dall’attuale senatore  Domenico De Siano non ha nessuna possibilità di rinascita o di sviluppo. Forse Maria Grazia di Scala vuole avviare un percorso politico con Forza Italia o con qualche altro strumento politico?

I quattro gatti del Movimento 5 Stelle purtroppo, sull’isola sono politicamente inesistenti.

Sarebbe utile per il paese confrontarsi sui temi essenziali.  Senza politica non si va da nessuna parte, e lo abbiamo provato sulle nostre spalle. Muoviamoci, prima che sia troppo tardi.

 

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x