Statistiche
ARCHIVIO 2

Sotto Tiro – La sorpresa Trump e Ischia

Sono stati in molti a sorprendersi per la vittoria di Trump alle elezioni presidenziali americane. Il mondo gira e cambia in modo sorprendente per cui bisognerà abituarsi alle sorprese, anche a questo tipo di sorprese. Mi sto chiedendo se gli amministratori del Comune di Ischia si stiano interrogando su quello che è avvenuto in America e di conseguenza nel mondo. Non vorrei che come al solito loro continuino a pensare che pur amministrando come stanno facendo questo comune possano di nuovo vincere le prossime amministrative.

Nel paese si stanno formando vari gruppi che tentano di aggregare persone rispettabili per mettere su una coalizione omogenea che faccia uscire dalle secche questa nave. A qualcuno di loro è stato consigliato di avere coraggio. Un coraggio, sia detto per inciso, consistente nel non inserire nelle liste, che si andranno a formare e che poscia saranno presentate all’elettorato, persone che abbiano amministrato negli ultimi 20 anni. Mi riferisco a tutti i tromboni tra sindaci ,assessori e consiglieri che nella seconda repubblica ci hanno ammorbati con il loro clientelismo e con la voglia di fare sono i loro piccoli interessi. Voi tutti sapete a chi mi riferisco.

Aggiungo anche che tra i molti a cui mi riferisco includo anche quelle persone che non hanno “rubato”  al paese ma che con la loro complicità hanno aiutato a rubare e a non organizzare un Ente che potesse svolgere una lineare politica di spesa per una crescita civile di Ischia.

Sono tanti gli esempi che si potrebbero fare. Basta solo pensare alle cose che si sarebbero potuto fare senza spendere un euro. Tra tutte le possibili iniziative a costo zero, vi ricordo quella di avere un traffico ordinato e senza rumori e frastuoni. Pensate un po’ al corpo dei vigili urbani che dovrebbe dare ai cittadini la certezza del diritto. Pensate ai conducenti di taxi e microtaxi. Pensate alla consegna della spazzatura. Tutte cose di ordinaria fattibilità in un paese ordinato.

Logicamente sto facendo una disamina pensando che gli ischitani possano essere come gli americani. Questa cosa non funziona? La cambiamo. Voi pensate che i cittadini d’Ischia riusciranno di andare alle urne senza pensare di votare al fratello, al cugino, al figlio, ecc ecc., in nome del cambiamento di questo andazzo che ci sta portando alla rovina?

Ads

 

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button