ARCHIVIO 2

Sotto Tiro – L’ailanto

La pianta di origine cinese che fa discutere.

Alla conferenza del Garden Club alla Antoniana si è molto discusso di quest’albero che sta infestando Ischia.

I due bravi oratori Coppa e Vallariello hanno illustrato sotto tutti gli aspetti le caratteristiche dell’albero che presenta aspetti botanicamente rilevanti e che da secoli è stato introdotto in Europa ed ha colonizzato in breve tempo vaste zone del pianeta.

Non è una pianta che produce molti vantaggi sia all’agricoltura che per l’uso che se ne fa recentemente.

Per un certo periodo di tempo la pianta è stata utile a combattere una malattia del gelso che serviva da alimento ai bachi da seta.

Ads

Durò poco questa cura perché furono in pochi anni trovati altri rimedi.

Ads

La conclusione dei tecnici è stata che questa pianta è meglio eliminarla.

A nulla sono valse le reazioni di alcuni ascoltatori della conferenza nell’elogiare la sinuosità dell’ailanto che elegante tende al cielo e che permette d’estate di rifugiarsi sotto la sua ombra e d’inverno cadute le foglie permette al sole di rinvigorire l’orto.

Neanche la bellezza del suo fiore fa pendere a suo favore la scienza.

Le tossine emanate dalle radici impoveriscono il terreno.

A chi diceva che alcuni alianti colonizzati dall’edera riempivano il giardino in inverno di merli è stato risposto che l’edera la si può benissimo far attecchire ai muri.

Addio mio adorato alianto. Ti abbatteranno su tutta l’isola.

L’alianto ha invaso la pineta Mirtina.

Visto l’attenzione che questa amministrazione comunale rivolge alle pinete ne faremo una foresta di ailanti?

Meglio che vederla nello stato attuale.

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button