Statistiche
ARCHIVIO 2

Sotto Tiro – Noi Siamo Nessuno

l movimento foriano voluto da Gigi Lista ed altri giovani ha riunito a Forio, domenica mattina, una settantina di
persone. La maggior parte delle persone intervenute non erano foriani ma provenivano da tutta l’isola. Erano le solite 40 persone che tentano di sopravvivere, intellettualmente parlando, in questa isola che ormai sta consumando gli ultimi lumicini prima di piombare nel buio più profondo. I giovani foriani erano pochi. Ma battaglieri. Gli altri erano cittadini molto arrabbiati. Gli oratori hanno descritto nei loro interventi molto bene cosa sta succedendo a Forio. Ormai non sorprende più neanche la miopia amministrativa del sindaco Francesco Del Deo. Del Deo è anche lui nel pallone. E’ in contraddizione con se stesso su molte problematiche amministrative. Sta emergendo in lui il lassismo democristiano che molti di noi pensavamo avesse lasciato da parte dopo 30 anni di assenza dalla politica amministrativa di Forio. Del Deo non vuol capire che bisogna intervenire sulle cose che non costano. Bisogna iniziare a far comprendere a tutti noi
che esiste una parola bellissima: LEGALITÀ. Mancanza di  trasparenza negli atti pubblici,mancanza di controllo della pubblica amministrazione, clientelismo spicciolo in ogni aspetto della vita comunale, non portano da nessuna parte. E poi. E’ mai possibile che nei sindaci non ancora azzoppati non emerga la visione di insieme delle problematiche isolane? Ancora chiacchiere sui servizi essenziali da fare in comune nell’isola. Chiacchiere quante ne vuoi ma tutto resta sempre allo stesso livello. E allora? Dobbiamo sperare nel rinnovo delle amministrazioni locali? Riusciremo ad avere candidati sindaci credibili? E questi vorranno fare liste con persone che negli ultimi 30 anni non sono mai state in amministrazioni locali? Forse 15 consiglieri completamente avulsi dal modo di agire di questi attuali pseudo amministratori che ci troviamo nei piedi,  con Giunte comunali, formate da persone competenti che abbiano un lavoro che li sostenga per non dover andare in Comune a racimolare i mille euro che servono per la sopravvivenza, ci potrebbero salvare? O ci salveranno
le quote rosa? Quando vedremo le donne ischitane sostituire questi molluschi amministratori, maschietti da
strapazzo, che pensano di valere quando tutti noi sappiamo che non valgono un c…? Dopo gli ultimi avvenimenti giudiziari che sono emersi sia ad Ischia che a Procida appare sempre più evidente la necessità che la gente deve uscire dal letargo. Il benessere purtroppo non è più quello che ci ha accompagnati per un lungo periodo.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x