Statistiche
ARCHIVIO 2

Sotto Tiro – Non se ne può più

La totale mancanza di controllo del territorio sta causando nei cittadini un disgusto pauroso.

Spazzatura,traffico e rumori.

L’amministrazione del Comune di Ischia si trastulla su cosette di secondo ordine lasciando ai padroni che la comandano tutto lo spazio illegale di cui chi comanda è capace di impossessarsi.

L’ordinanza sindacale n.160 del 2010, che regola abbastanza bene il comportamento dei locali pubblici per quanto riguarda la musica, viene implementata con la ordinanza 173 del  2013 dopo ripetuti contrasti con gli abitanti del Corso Vittoria Colonna che non vedevano rispettata quella del 2010.

Voi pensate che la seconda ordinanza, che metteva in evidenza i diritti costituzionali dei cittadini abbia avuta una migliore riuscita?

Ads

Chiedete ai carabinieri quante migliaia di telefonate hanno ricevuto in questi anni senza che cambiasse niente nonostante qualche intervento.

Ads

Ho avuto esperienza diretta essendo mia madre ospitata da una figlia nelle vicinanze del Valentino, quando non era in forma perfetta, di intere nottate in cui non si riusciva a chiudere occhio.

Sono transitati a Ischia vari comandanti dei carabinieri, alcuni diventati addirittura generali dell’Arma, ma non si è riusciti mai a far rispettare le ordinanze sui rumori. Voi sapete spiegarvi il perché? Io no.

Mia sorella e gli abitanti nei pressi della piazzetta il problema l’hanno comunque risolto.

Muniscono i familiari e i parenti ospitati di tappi ben modellati per le orecchie.

La gioia di Giosi e ora di Enzo Ferrandino è al culmine e spesso questi telefonano ai derelitti e li ringraziano del fatto di non metterli in difficoltà con questi ottimi imprenditori della notte.

Non so, passando di palo in frasca, perché non si smonta l’impalcatura per la pitturazione della facciata del Comune lato mare.

Eppure esiste un’ordinanza che vieta l’uso delle impalcature  per l’estate. Non si possono effettuare lavori e i nostri pagano anche il fitto.

Nell’angusto spazio per passare rasente al muro del municipio è stato instaurato un cesso a cielo aperto dove vanno a fare i bisogni i passanti.

A 15 metri vi sono le barche dei più ricchi uomini del mondo.

Bravi Giosi ed Enzo Ferrandino.

Vi avremmo dovuti inventare qualora non esisteste.

Penso che la palma di amministratori “buoni a nulla capaci di tutto”, come diceva Leo Longanesi, non ve la può togliere nessuno.

Ormai bisogna rendersi conto del guaio passato con questi nostri amministratori.

Addirittura loro pensano di essere capaci!

Noi invece pensiamo che la “nuttata addà passà”

Voi che ne dite?

 

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button