Statistiche
CRONACA

“Sotto una nuova luce”, il progetto per la Torre di Guevara

Il Comune d’Ischia vara una delibera di giunta per partecipare ad un avviso della Regione Campania: si punta ad una suggestiva illuminazione del monumento ubicato a Cartaromana

“Sotto una nuova luce” è il nome di un bel progetto approvato in giunta ieri mattina a Ischia e che l’ufficio tecnico candiderà ad un bando pubblicato dalla Regione Campania per recuperare un finanziamento per la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione delle facciate della Torre di Guevara. Sindaco e assessori hanno votato una delibera ad hoc nella quale viene citato un avviso pubblico varato da Palazzo Santa Lucia “relativo al fondo a sportello per sostenere iniziative degli enti locali e degli enti gestori di beni monumentali diretti a garantire un’adeguata illuminazione ai monumenti”. Di fatto con l’avviso in questione la Regione intende acquisire proposte progettuali finalizzate alla valorizzazione del territorio e nello specifico dei suoi molteplici beni culturali utilizzando proprio l’illuminazione come volano per fare emergere e raccontare i luoghi e i propri monumenti. Promuovendo però nel contempo anche risparmio ed efficienza energetica e di conseguenza sostenibilità dei territori.

Nel deliberato varato dall’esecutivo guidato da Enzo Ferrandino si legge che “è interesse prioritario per il Comune di Ischia valorizzare il proprio patrimonio monumentale, attraverso interventi di illuminazione architettonica esterna, mediante tecnologie innovative ad alta efficienza energetica che ne evidenziano i particolari architettonici, esaltandone tutta la potenzialità espressiva e ne incrementino i livelli di sicurezza”. A riguardo dall’amministrazione è stato dato indirizzo all’ufficio tecnico di procedere all’elaborazione di un progetto di fattibilità tecnico-economica da candidare all’avviso relativamente alla Torre di Guevara o di Michelangelo. A redigere il progetto è stata l’architetto Lia Baldino, il costo complessivo è di euro 30.000 con il 40 per cento della somma che sarà a carico dell’ente di via Iasolino.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x