CRONACAPRIMO PIANO

Spaccio, un anno e quattro mesi alla Puorto

La 51enne ischitana è stata condannata al termine del processo per direttissima celebrato ieri dinanzi al Tribunale di Napoli. Dovrà scontare la pena ai domiciliari e lontano dall’isola, si teme la reiterazione del reato

La giustizia non ha fatto sconti, come peraltro era lecito attendersi. Nella mattinata di ieri il giudice monocratico del Tribunale di Napoli – al termine del processo per direttissima – ha infatti inflitto una condanna a un anno e quattro mesi a carico della 51enne ischitana Tiziana Puorto, ritenuta responsabile del reato di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giudice ha naturalmente convalidato l’arresto operato dai carabinieri di Ischia e contestualmente ha disposto la detenzione al regime degli arresti domiciliari per la Puorto. Una misura restrittiva che la stessa sarà obbligata a Napoli e non a Ischia: una “clausola” questa imposta proprio nella sentenza per evitare che la 51enne possa reiterare il reato. Infatti, sull’isola esercitava la sua attività illecita spacciando proprio dalla sua abitazione: insomma, tecnicamente secondo il giudice avrebbe potuto continuare a farlo seppur ristretta tra le mura domestiche. Nel corso del processo a Tiziana Puorto, difesa dall’avvocato Felice Consoli, è stata anche contestata l’accusa di spaccio in flagranza di reato, dal momento che i tutori dell’ordine l’hanno sorpresa mentre cedeva a terzi una dose di hashish ad un acquirente che era stato fermato appena uscito dall’abitazione della donna.

Tiziana Puorto era stata arrestata dai carabinieri del Nucleo Operativo di Ischia – guidati dal capitano Tiziano Laganà e coordinati dal luogotenente Sergio De Luca. Personaggio già noto alle forze dell’ordine, nella sua abitazione in pieno centro cittadino i militari avevano sequestrato 39 palline di cocaina, 5 grammi di marijuana e una stecchetta di hashish. Gran parte dello stupefacente era occultato nelle tasche di una tuta da jogging che la donna indossava al momento dell’arrivo dei carabinieri.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex