CRONACAPRIMO PIANO

Spaccio, violenza, movida “fuorilegge”: è arrivato agosto

Fine settimana di lavoro per carabinieri e polizia, controllate centinaia di persona, auto e motoveicoli. Sei turisti romani denunciati: scappano dal lido colpendo il batista con un pugno e senza pagare il conto. Cameriere ischitano finisce in manette, in casa aveva 112 grammi di marijuana

E’ iniziato quello che sarà il mese più caldo dell’anno, che vedrà davvero le forze dell’ordine costrette a un tour del force che ad aprile, in pieno lockdown, nessuno avrebbe mai potuto immaginare che avrebbe riguardato questa estate 2020. E invece, Covid o meno, la voglia di vacanza è evidentemente (per fortuna) tanta, purtroppo in alcuni casi con tutti gli eccessi. Carabinieri e polizia hanno dispiegato uomini e mezzi sul territorio per controllare, tra l’altro, anche il rispetto delle due nuove ordinanze sindacali varate dal sindaco d’Ischia Enzo Ferrandino, che disponevano lo stop della musica alle 2 di notte e il divieto di servire alcolici nei locali, oltre al rispetto delle normative regionali legate in particolar modo ai divieti di assembramento all’interno degli esercizi pubblici stessi.

Gli agenti del commissariato, guidati dal vicequestore Maria Antonietta Ferrara hanno controllato 285 persone, 70 autoveicoli, 40 motoveicoli e disposto ben 20 posti di blocco sul territorio. Tra le persone controllate 57 risultavano pregiudicate: per l’intera giornata sono stati utilizzati quattro equipaggi della Prevenzione, tre volanti, una pattuglia appiedata e quattro falchi. Da segnalare che i poliziotti hanno denunciato  hanno denunciato in stato di libertà all’autorità giudiziaria sei turisti romani che dopo essersi recati presso il lido “La terrazza di Venere” si sono allontanati senza pagare il conto e addirittura colpendo con un violento pugno il barista della struttura. Le ricerche sono scattate immediatamente, gli investigatori dapprima sono venuti a conoscenza del fatto che i capitolini risiedevano in zona Perrone a Casamicciola, poi sono stati identificati e bloccati a Panza.

Ovviamente è stato un fine settimana di duro lavoro anche per i militari dell’Arma con il Comando provinciale di Napoli che ha predisposto servizi di controllo straordinari a tappeto in tutte le zone maggiormente caratterizzate della presenza di persone. Il personale della Compagnia, guidato dal cap. Angelo Pio Mitrione, insieme al 7° Nucleo Elicotteristi di Pontecagnano e del Nucleo Cinofili di Sarno hanno controllato le strade della città con l’obiettivo di reprimere e prevenire i reati. I Carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia ischitana con i colleghi dell’unità cinofila antidroga hanno arrestato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio un cameriere 25enne di ischia già noto alle forze dell’ordine. I Carabinieri hanno perquisito la sua abitazione ed hanno trovato un sacchetto di plastica con all’interno 112 grammi di marijuana.

Rinvenuto e sequestrato anche un bilancino di precisione, un trita erba e materiale per il confezionamento della droga. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio per direttissima, che sarà presumibilmente celebrato nella giornata odierna. I carabinieri della Stazione di Ischia hanno invece denunciato un uomo originario del Marocco per ingresso illegale nel territorio nazionale. Denunciato anche un uomo che si è rifiutato di sottoporsi all’alcol test e segnalate 4 persone alla prefettura quali assuntori di sostanza stupefacente. Non sono mancati i controlli agli esercizi commerciali e alle aree di movida per verificare il rispetto delle norme anticovid. Quattro gli esercizi sanzionati per violazione delle ordinanze regionali, che si sono visti appioppare così una sanzione di 1.000 euro. Durante i controlli sono state identificate 279 persone e sono stati controllati 153 veicoli.

Foto Franco Trani

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button