CRONACAPRIMO PIANO

Spiagge sicure a Casamicciola, assegnate le tredici borse lavoro

I candidati prescelti svolgeranno attività di accoglienza sugli arenili liberi della Fundera, Suor Angela e Convento, garantendo il rispetto delle norme e la sanificazione delle postazioni

È stata pubblicata ieri la graduatoria dei selezionati in base all’avviso pubblico denominato “Tra mare e sole, progetto spiagge in sicurezza” per 13 borse-lavoro destinate a cittadini chiamati ad assicurare il controllo delle spiagge libere della Fundera, Suor Angela e Convento, nei mesi di agosto e settembre. Il Comune di Casamicciola, come si ricorderà, aveva promosso la realizzazione di tali borse-lavoro destinandole a cittadini svantaggiati per prevenire e rimuovere le condizioni di disagio economico, in parte dovute all’emergenza sanitaria che ha colpito numerosi posti di lavoro del settore turistico, e non solo. In tal modo, si realizza l’obiettivo di fornire ai soggetti prescelti un sostegno temporaneo mediante l’impiego in attività di tutela e salvaguardia del territorio, e di realizzare una temporanea e relativa autonomia personale ed economica, in un momento particolare quale è l’emergenza del Covid-19. I tredici candidati selezionati sono i seguenti: Taliercio Emanuela, Gesumundo Maresca Mariateresa, Cibelli Vincenzo, Patalano Carmela, Meransolo Corinne, Calise Davide, Monti Pasquale, Riccio Gennaro, Calise Michele, Toscano Giuseppe, Monti Eleonora, Monti Raffaele, Monti Diego. Presso il Municipio erano pervenute 23 candidature.

Le attività oggetto della borsa-lavoro sono inquadrate nell’ambito del rispetto delle disposizioni di prevenzione alla diffusione del Covid-19 regionali e nazionali. In particolare le attività che i tredici selezionati dovranno assolvere sono: attività di accoglienza alle spiagge libere con individuazione e accompagnamento alla postazione-spiaggia, con eventuale misurazione della temperatura corporea; verifica ingressi, uscite e rimpiazzo posti liberi; sanificazione postazione-spiaggia; pulizia e sanificazione della postazione-spiaggia ad ogni cambio utente; prenotazione spiaggia pubblica; servizi di supporto logistico. Le attività prevedono un coordinamento e una supervisione esterna da parte di un soggetto terzo, anch’esso individuato dall’Ente.

Giovan Battista Castagna: «Progetto
virtuoso di cui l’amministrazione è
orgogliosa: da una parte garantisce
che sulle spiagge libere si osservino
comportamenti responsabili, dall’altra
garantisce lavoro a persone che ne hanno
bisogno in un momento molto delicato»

I tredici assunti faranno capo alla società Marina di Casamicciola per quanto riguarda il coordinamento delle attività. Per la borsa-lavoro è previsto un compenso mensile di euro 600,00 netti per sei ore di lavoro giornaliere, previa presentazione dei “fogli di presenza” vistati dal coordinatore (che appunto sarà iiquidatore o delegato della società partecipata Marina di Casamicciola). Ciascuna borsa-lavoro ha una durata massima di sessanta giorni continuativi, dal 2 agosto 2020 al 30 settembre 2020. per ogni borsista, l’Ente provvederà all’attivazione della posizione Inail.

La spesa complessiva preventivata è di euro 16.600,00 IVA inclusa, e verrà imputata nell’apposito capitolo da costituirsi nel bilancio di previsione 2020-2022 sulla scorta dei fondi assegnati dal D. Lgs. n. 34/2020 art. 106 intitolato “Fondo per l’esercizio delle funzioni fondamentali degli enti locali”, a ristoro delle minori entrate e delle maggiori spese relative alla gestione dell’emergenza da Covid-19. Nelle more dell’approvazione del bilancio 2020-2022 potrà comunque essere utilizzato il capitolo 1059.2 in ragione della pressante necessità di adempiere agli obblighi delle Ordinanze n. 50 e n. 56 coi rispettivi allegati del Presidente della Regione Campania.

Ciro Frallicciardi: «Il progetto
garantirà la fruibilità delle spiagge
libere in piena sicurezza e offre
una opportunità di lavoro per chi
ha avuto difficoltà lavorative a causa
dell’emergenza Covid 19. L’obiettivo è
così duplice: garantire misure di
sostegno al reddito e un ritorno
di utilità sociale per tutta
la comunità»

Soddisfatto il sindaco Giovan Battista Castagna che spiega: «Riteniamo di aver portato a compimento, grazie alla volontà e agli impegni profusi dall’intera amministrazione comunale, un progetto virtuoso sotto due binari distinti eppure complementari: da una parte garantire che sulle spiagge libere si osservino comportamenti responsabili e questo sarà il punto focale dell’attività che svolgeranno le persone selezionate all’uopo, dall’altra garantire lavoro a persone che ne hanno bisogno in un momento congiunturalmente molto delicato. Ritengo che l’amministrazione abbia portato a termine un’operazione di cui essere orgogliosa». Al primo cittadino fa eco il delegato al demanio, il consigliere Ciro Frallicciardi: «il progetto garantirà la fruibilità delle spiagge libere in piena sicurezza e offre una opportunità di lavoro per chi ha avuto difficoltà lavorative a causa dell’emergenza Covid 19. Con questo bando vengono soddisfatte due esigenze prioritarie :Le borse lavoro sono una risposta dell’amministrazione comunale alle molte famiglie in difficoltà a causa del Covid 19. L’obiettivo della misura è duplice: garantire misure di sostegno al reddito e un ritorno di utilità sociale per tutta la comunità».

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button