Statistiche
CRONACA

Spiagge vietate, arrivano anche Enzo e Dionigi

I sindaci di Ischia e Barano firmano le ordinanze che limitano rispettivamente dalla sera del 14 e dal pomeriggio del 15 agosto l’accesso agli arenili liberi ed ai Maronti. Ecco tutte le prescrizioni disposte dai primi cittadini

Francesco Del Deo era stato il primo, seguito poi a ruota dal collega casamicciolese Giovan Battista Castagna. Adesso, a certificare che anche per questo 2021 possiamo dimenticarci non soltanto i falò ma anche gli improvvisati picnic stile… Pasquetta sulle spiagge isolane, arrivano anche i sindaci di Ischia e Barano, Enzo Ferrandino e Dionigi Gaudioso, che hanno firmato le ordinanze che di fatto rendono gli arenili off limits nel delicato periodo ferragostano. Nel suo dispositivo (il n. 133, avente ad oggetto “disposizioni Ferragosto 2021 arenili liberi”), il primo cittadino dell’ente di via Iasolino dispone che “è fatto divieto dalle ore 20 del giorno 14 agosto 2021 alle ore 6 del giorno 16 agosto 2021 effettuare assembramenti, bivacchi, campeggio, accensione fuochi e falò, di effettuare manifestazioni autonome di qualunque tipo se non espressamente autorizzate dalle competenti autorità, su tutti gli arenili liberi del Comune di Ischia. Gli eventuali trasgressori saranno soggetti, salvo che il fatto non costituisca più grave illecito amministrativo, al pagamento di una sanzione amministrativa di importo compreso tra i 25 e i 500 euro.

Nella sua ordinanza il sindaco Ferrandino ricorda ovviamente che per il rispetto della stessa, come da prassi, sono incaricati le forze di polizia e la polizia municipale ma il primo cittadino motiva anche la sua decisione in un paio di passaggi nei quali considera che “negli anni scorsi, sugli arenili comunali, durante la notte tra il 14 e il 15 agosto si sono verificati bivacchi, accensioni di fuochi e falò con inconvenienti sia sotto il profilo igienico sanitario nonché di disturbo della quiete pubblica” e poi anche che “nei giorni successivi gli arenili si presentavano in condizioni di degrado, con necessità di intervento di ripristino per consentire la fruizione da parte dei residenti e dei turisti”.

E’ leggermente diversa e soprattutto più limitata come arco temporale l’ordinanza varata dal sindaco di Barano Dionigi Gaudioso il quale dispone che “alla località Maronti, dalle ore 18 del 15 agosto fino alle ore 8 del 16 agosto, sono adottati i seguenti provvedimenti: è fatto divieto di vendita da asporto di bevande in contenitori di vetro o lattine; è fatto divieto di vendita di bevande alcoliche da asporto, nonché divieto di trasportare e consumare bevande alcoliche sull’arenile o nella prossimità di esso; è fatto divieto di accendere fuochi e falò nonché di trasportare – in qualunque modo, anche con mezzi di trasporto privati e pubblici, compresi i bus Eav – legna e materiale infiammabile; è fatto divieto di trasportare e installare tende sull’arenile; è fatto divieto di usare e trasportare strumenti di diffusione sonora, salvo autorizzati”. Insomma, il quadro appare più che delineato: a Ferragosto certo le alternative non mancheranno per trascorrere una bella serata, ma tra queste non ci sarà la spiaggia. Ma, in tutta onestà, visto che provvedimenti del genere si ripetono da alcuni anni, francamente nessuno si aspettava il contrario. Che dire, buon divertimento comunque.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x