CRONACAPRIMO PIANO

Staffetta nel by-night, un sabato a testa per Valentino e Blanco

I principali gestori della movida ischitana apriranno i loro locali in maniera alternata per agevolare l’attività delle forze dell’ordine. Bondavalli annuncia l’ingresso gratuito entro l’1.30 per convincere i ragazzi a non entrare tardi in discoteca

Discoteche aperte a weekend alterni. Una vera e propria staffetta della movida che attueranno, a partire da stasera, il Blanco e il Valentino per i prossimi fine settimana, fino a data da destinarsi. Un sabato aperto il Valentino (stasera è il locale gestito da Marcello Bondavalli a iniziare l’apertura programmata) e poi toccherà al Blanco ( diretto da Peppe Borsò).

L’annuncio apparso sui canali social delle due discoteche, con tanto di loghi a dare ulteriore autorevolezza alla decisione del riposo deciso a tavolino, segue di pochi giorni le multe che la Polizia ha comminato a entrambi i locali per somministrazione di alcolici oltre l’orario concesso: «Le direzioni del Blanco e del Valentino comunicano che da questa settimana si alterneranno nell’apertura del sabato. Questa settimana sarà aperto il Valentino». E poi, come postilla scritta in piccolo, ma tutt’altro che marginale: «Si ricorda inoltre che la somministrazione degli alcolici è consentita fino alle 03.00 del mattino, come previsto dalle leggi).

Un momento che forse servirà da preludio per una vera e propria rivoluzione culturale e di abitudini per la movida ischitana. E’ risaputo che da anni la vita notturna isolana inizia sempre particolarmente tardi. Lunghe file davanti alle discoteche si dissolvono con difficoltà e perdurano finanche alle 02 di notte. A notte fonda frotte di ragazzi desiderosi di divertirsi si trovano a non riuscire a entrare nei locali notturni se non nel cuore del sabato notte. In discoteca si va tardi. E tenendo conto che solo fino alle 03 del mattino è concesso servire alcolici significa che spesso il popolo della notte si fa ammaliare dalle lusinghe degli alcolici in tutta fretta, prima che scatti l’ora x che decreta la fine della possibilità di assumere drink.

BONDAVALLI: “OK AD ANTICIPARE LE LANCETTE DEL BY-NIGHT, MA CI AIUTINO ANCHE I DISCO-BAR”

Marcello Bondavallidel “Valentino Club” spiega le motivazioni di questa scelta: Abbiamo deciso di effettuare questa staffetta per provare a cambiare le abitudini degli isolani più giovani, con la chiusura alternata dei due locali ridurremo almeno per questo periodo il passaggio da un locale all’altro. Inoltre vorremmo provare a spostare le lancette dell’orologio dell’inizio del by-night: è un’esagerazione che le serate della movida inizino alle 02.00 di notte. Noi siamo nel locale a partire dalle 11.00 e chi vuole iniziare la serata presto è il benvenuto. Proprio per dare un segnale concreto abbiamo deciso per questo sabato di rendere gratuito l’ingresso al Valentino per chi entra prima dell’01.30. Un incentivo per venire a ballare prima. Stiamo pensando di istituire una navetta, inoltre, per agevolare il ritorno a casa dei ragazzi che scelgono di divertirsi nei nostri locali, ma dobbiamo trovare una soluzione che possa soddisfare anche i tassisti. Insomma – chiarisce Marcello Bondavalli – ci stiamo muovendo per attuare tutte le strategie utili per cambiare certe abitudini, ma vorremmo anche il supporto delle altre attività. Ci sono ad esempio i baretti e i disco-bar che spesso finiscono di lavorare dopo di noi. Se c’è voglia di regolamentare ben venga, ma regoliamo un po’ tutto.

Ads

VICEQUESTORE FERRARA: AL PRIMO POSTO LA SICUREZZA DEI GIOVANI

Ads

Il vicequestore Maria Antonietta Ferrara, comandante del commissariato di Ischia annuncia che a breve i gestori dei locali notturni saranno ospiti degli uffici del Commissariato per discutere di come gestire il by-night. Un modo per discutere e porre dei punti fermi alla movida ischitana, soprattutto invernale. «Il principio che mi sta maggiormente a cuore – chiarisce il vicequestore – è salvaguardare la vita dei ragazzi. Per fare ciò ritengo sia importante iniziare a sperimentare un servizio di taxi cumulativi che possano consentire ai ragazzi di tornare a casa senza problemi. A ciò va aggiunto un’anticipazione delle aperture e delle chiusure delle discoteche. In tutta Italia – ricorda la dottoressa Ferrara – le serate della movida si concludono alle 02.00 di notte, qui a Ischia potremmo almeno evitare di far iniziare le serate a quell’orario.

Mi rendo conto che controllare la movida non è un’impresa semplice, ma almeno in inverno dobbiamo regolarizzare gli orari . E naturalmente far rispettare il divieto di somministrazione degli alcolici dopo le 03.00.

PEPPE BORSO’: BEN VENGANO GLI INIZI DI SERATA ANTICIPATI

Abbiamo voluto dare un segnale per dare modo alla dottoressa di organizzare questo sistema proposto dalla da vice questore Ferrara con i taxi notturni. Siamo arrivati alla conclusione che aprire un solo locale per volta darà meno problemi di ordine pubblico. Con un solo locale aperto daremo una mano a evitare che ci possano essere troppi ragazzi che si muovono da una meta all’altra. A noi non fa di certo piacere vedere che i locali si riempiono soltanto verso le 02.00. Ci stiamo mobilitando per iniziare la serata in orari più consoni. Vogliamo lavorare e vogliamo che i ragazzi tornino a casa in serenità e tranquillità. Cambiamento di mentalità, questo l’obiettivo comune che sia i gestori dei locali che le forze di polizia si pongono come target per cambiare il volto del by-night isolano.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button