POLITICA

Stagionali, il pressing di Casamicciola sul Governo

La giunta Castagna chiede l’estensione delle misure di sostegno ai lavoratori del settore turistico esclusi dai benefici finora previsti

Continua l’attenzione delle amministrazioni isolane verso il problema delle misure a sostegno dei lavoratori stagionali. La giunta capitanata dal sindaco di Casamicciola Giovan Battista Castagna ha infatti approvato un’apposita delibera, con la quale viene stabilito di sollecitare il Governo Conte affinché siano approvate e attuale nel minor tempo possibile una serie di misure: innanzitutto di riconoscere e corrispondere adeguato sostegno a tutti i lavoratori, non soltanto quelli che da modello “Unilav” riportano l’espressa dicitura “stagionale”, ma anche a tutti quelli che, indipendentemente dal tipo di contratto utilizzato, hanno comunque lavorato da stagionali per un periodo limitato di soli quattro mesi (o meno) e che in ragione di tale stagionalità hanno comunque percepito la Naspi dal momento che erano in stato di disoccupazione. Inoltre, viene chiesta l’estensione della Naspi fino a marzo 2021, per tutti i lavoratori stagionali inoccupati nel 2020, e la proroga della stessa Naspi sempre fino a marzo prossimo per tutti i lavoratori stagionali il cui reddito annuale da lavoro dipendente risulterà ridotto. L’ultima misura invocata riguarda l’istituzione della categoria dei “lavoratori stagionali non agricoli”, e l’introduzione di un contratto nazionale e di un sussidio specifici.

Tags

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close