Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Stasera la festa del Porto in occasione dei suoi 165 anni

Il porto sarà liberato da ogni imbarcazione in attesa che inizi la festa: il Re sarà impersonato dal Vigile Del Fuoco Ettore Occupato

Inizieranno ufficialmente alle 17.30 i festeggiamenti per l’anniversario del Porto d’Ischia voluto 165 anni fa da Ferdinando II di Borbone. Alle 17.30 l’alzabandiera del Real Esercito Borbonico annuncerà l’inizio dell’evento, che culminerà come ogni anno con l’ingresso del Re nel Porto, per l’occasione liberato da ogni nave, aliscafo o natante in genere, disposizione avutasi grazie alla disponibilità della Guardia Costiera di Ischia guidata dal Comandante TV Andrea Meloni. Dopo il brindisi reale alla banchina olimpica, il corteo partirà alla volta di Piazza antica Reggia dove si svolgerà il valzer reale ed il concerto musicale, accompagnato da una degustazione a cura di Daniela Scotti.

La serata si chiuderà con uno spettacolo piromusicale e il concerto di SasàFerraiuolo. Dopo Gianni Sasso, campione paralimpico, la figura del Re sarà interpretata, quest’anno, da un vigile del fuoco: Ettore Occupato. “È il nostro lavoro, la nostra missione, quella che abbiamo scelto”, furono queste le sue prime parole, a margine del tempestivo intervento posto in essere a Piazza Maio la tragica sera del 21 agosto 2017. Sarà proprio lui, il C.S.E. Ettore Occupato, nato a Napoli, ma ischitano da oltre quarant’anni, a interpretare il ruolo del Re Ferdinando II di Borbone, in occasione della celebrazione del 165° anniversario dell’apertura del Porto d’Ischia.L’Amministrazione comunale ha inteso, in tal modo, non solo esprimere profonda gratitudine verso tutte le forze dell’ordine che hanno contribuito a salvare vite umane la sera del terremoto, ma anche conferire a questa edizione della Festa del Porto un messaggio di speranza, altruismo e solidarietà, con l’auspicio che il popolo ischitano ritrovi in questa scelta valori in cui credere e identificarsi. Inoltre, in occasione dell’evento, in collaborazione con l’EAV, verrà istituito un servizio di navetta dalle ore alle 17:30 alle 00:30 che partirà ogni mezz’ora dal parcheggio di Fondo Bosso, e fermerà su Via Alfredo De Luca all’incrocio con Via Delle Terme.

Lo scorso 17 settembre una messa Solenne nella chiesa di Portosalvo ha visto l’inizio di questi festeggiamenti che, probabilmente, avranno luogo ogni 5 anni. “Il 17 settembre – ha scritto sui suoi canali Social il Sindaco di Ischia Enzo Ferrandino – segna una pagina di storia davvero importante per l’isola: oggi, 165 anni fa, Ferdinando II di Borbone trasformò il lago de Bagni nell’attuale Porto d’Ischia. Abbiamo iniziato a festeggiare questa ricorrenza questa mattina con una Santa Messa presso la Chiesa di Portosalvo, un momento sentito durante il quale abbiamo anche ricordato i caduti in mare lanciando, dal piazzale del Redentore, una corona di fiori.Durante la messa è stata invocata la benedizione di Dio, su coloro che, 165 anni fa, ebbero l’intuizione di trasformare quel lago in un Porto anche se, gli amministratori dell’epoca non compresero subito l’importanza di quest’infrastruttura.Festeggiare, oggi, l’apertura del Porto è un po’ come sanare quel vuoto generatosi all’epoca che mise in contrapposizione gli amministratori locali e il Re fautore di quella che si rivelò una infrastruttura fondamentale per lo sviluppo economico e sociale della nostra isola.Commemorare quest’importante anniversario deve essere per noi un’occasione per conoscere e approfondire la nostra storia affinché ci spinga a usare il porto con raziocinio e responsabilità così da preservarne la bellezza paesaggistica e storico culturale. Giovedì pomeriggio (oggi ndr), il Porto tornerà ad assumere le sembianze di un lago, rievocheremo l’ingresso del Re e ci emozioneremo insieme rivivendo quel momento in cui il lago, 165 anni fa, divenne il nostro Porto”. Buona festa a tutti!

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex