ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Stop ai saponi inquinanti “atto secondo”

ISCHIA – Dovremmo parlare di rivoluzione, o forse no. Perché la rivoluzione, almeno all’apparenza, magari c’era già stata. Ma l’operazione, a quanto sembra, era stata puramente platonica e di facciata e dunque non aveva prodotto gli effetti che era lecito attendersi, sia dal punto di vista pratico (e quindi della tutela ambientale) che sotto quello dell’impatto mediatico e del ritorno d’immagine. La questione dei saponi biodegradabili, che fu oggetto di una delibera di giunta varata nell’inverno del 2013 dalle sei amministrazioni comunali dell’isola d’Ischia, torna di stretta attualità. Incredibile ma vero, pare proprio che i sei sindaci abbiano capito che è arrivata l’ora di correggere il tiro. Perché, nonostante “verba volant scripta manent”, alla fine quegli atti dei vari esecutivi, hanno avuto l’effetto pari ad una delibera di indirizzo, né più né meno.

L’occasione per riportare al centro della discussione l’argomento, oggetto di una battaglia a lungo portata avanti dal nostro Mizar (al secolo Giovan Giuseppe Mazzella) che ebbe davvero una geniale intuizione per le tutela delle nostre acque e non solo, c’è stata nei giorni scorsi quando si è svolta l’assemblea del CISI. Tre i sindaci presenti – Giosi Ferrandino, Francesco Del Deo e Rosario Caruso, muniti di delega anche dei colleghi Giovan Battista Castagna, Paolino Buono e Giacomo Pascale – e soprattutto c’era il liquidatore dell’Evi, Pierluca Ghirelli, che parimenti ha voluto che la tematica tornasse oggetto di discussione. Vietare la commercializzazione dei prodotti biodegradabili sull’isola, per quanto magari difficile e complesso dal punto di vista pratico, è diventata una questione di vitale importanza e l’impulso prodotto dal professionista per accelerare la questione ha sicuramente contribuito non poco a dare la sveglia ai primi cittadini.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close