CRONACAPRIMO PIANO

Studio dei terremoti, nuovo sismografo a Montecorvo

Per poco più di 4000 mila euro il Comune di Forio si è dotato di un importante strumento per monitorare i fenomeni sismici

Per perseguire il conseguimento di un efficiente sistema di prevenzione e mitigazione dei rischi di origine naturale, tra i quali gli eventi sismici, a salvaguardia e sicurezza del territorio locale, nonché per il miglioramento statico e funzionale del patrimonio edilizio ed infrastrutturale pubblico, l’amministrazione comunale ha manifestato la volontà di localizzare una stazione di rilevamento sismico sul territorio comunale per integrare quello già installato dall’Osservatorio Vesuviano. L’osservatorio sismico “Luigi Palmieri” a seguito di contatti informali si è reso disponibile all’installazione in via sperimentale di una stazione di rilevamento sismico sul territorio comunale, senza alcun onere economico a carico dell’Ente se non l’acquisto del sismografo che per la cifra di 4.200 euro provvederà a fornire fondamentali dati sui movimenti sotterranei del nostro territorio.

L’Osservatorio sismico “Luigi Palmieri” svolge l’attività di monitoraggio dell’appennino meridionale, con indagini sulla sismicità e sulla sismotettonica, per la modellazione del territorio e la riduzione del rischio sismico sin dal 1986.

L’amministrazione comunale ha avviato un programma di cooperazione e collaborazione per la riduzione dei rischi naturali, tenuto anche conto degli eventi calamitosi che hanno interessato il territorio di Forio, avvalendosi della professionalità e competenza in materia dell’Osservatorio Sismico “Luigi Palmieri” che ha negli anni acquisito molta esperienza in materia. Il comune di Forio ha manifestato quindi la volontà di collocare una stazione di rilevamento sismico sul territorio. Dopo sopralluogo l’Osservatorio ha individuato in località Montecorvo la zona più adatta all’installazione dei macchinari che saranno installati in una piccola area della proprietà privata del signor Augusto Coppola. Un nuovo strumento per studiare al meglio i terremoti isolani. Il sismografo è lo strumento fondamentale su cui si basa la nascita di un centro studi e di collaborazione nel campo della protezione civile e in particolare sullo studio della sismicità che vedrà attivi il comune di Forio e l’Osservatorio Sismico Luigi Palmieri. L’osservatorio Luigi Palmieri potrà mettere a disposizione del comune di Forio i dati provenienti dalle proprie reti di rilevamento utili alla comprensione delle fenomenologie sismiche in atto nel territorio comunale. Da questi dati potrebbe poi partire un virtuoso programma di divulgazione e promozione della cultura della Protezione Civile rivolta non solo alla popolazione locale ma anche agli studenti delle scuole isolane. Il controllo dei dati resta di competenza dell’Osservatorio, mentre il comune di Forio si impegna ad assicurare un collegamento internet stabile e la fornitura dell’energia elettrica necessaria a far sì che i dati raccolti dalla stazione sismica arrivino facilmente ai terminali dell’Osservatorio in terraferma.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close