Statistiche
SPORT

Suicidio Procida, con la Sessana k.o. interno

ISOLA DI PROCIDA (4-4-1-1): Bardet 5,5; Caiazzo P. 5 (41’ st Costagliola A. sv), Spadera 5, Russo 7, Menna 5,5; Caiazzo A.5,5 (39’ st Costagliola L. sv), Gaveglia 5,5, Muro 7, Dodò 6,5; Fragiello 5, Cibelli 5,5 (31’ st Marfella sv). (In panchina Scotto di Marrazzo, Marzocchi, Villani, Ambrosino) All. Cibelli 5,5
SESSANA (4-3-3): Ciontoli 7; Pisaniello 6,5, Zamparelli 6, Franco 6, Arigò 6,5; Bosco 6, Vitale 7, Di Lanna 6,5; Improta 6 (13’ st Di Ruocco 6), Grezio 6, Signorelli 7 (40’ st Marraffino sv). (In panchina Borrelli, De Iorio, Acampora, Di Stasio, Fava) All. Mennillo 6,5
ARBITRO: Francesco Paolo D’errico di Nocera Inferiore (assistenti Marco Orlando Ferraioli e Francesco Ianniello di Nocera Inferiore).
RETI: 18’ st Dodò (P), 34’ st Di Lanna, 38’ st Signorelli
NOTE: calci d’angolo 7-3 per il Procida. Ammoniti Vitale (S), Russo, Cibelli, Fragiello (P). Durata pt 45’, durata st 50’. Spettatori 250 circa.
PROCIDA. Altra brutta figura interna per il Procida che perde la terza partita consecutiva allo Spinetti dopo quelle con San Giorgio ed Hermes Casagiove. Ed è, tra l’altro, anche la quarta sconfitta nelle ultime cinque
partite per i biancorossi che hanno interrotto questa striscia negativa soltanto nel derby di Forio in cui arrivò uno scialbo pareggio per 0-0. Insomma, una crisi profonda che non è né fisica né tattica bensì mentale. Il
Procida ha dato tutto per scontato, troppo presto, perdendo non solo il treno play-off che gli si era presentato davanti ad un certo punto del girone d’andata ma anche la possibilità di vivere un finale di campionato tranquillo. Ora i biancorossi saranno costretti a vivere altre due settimane di sofferenza, dovendosi giocare la salvezza fino all’ultimo secondo dell’ultima giornata. Un epilogo che la squadra isolana si è meritato, a causa di un atteggiamento menefreghista da parte di alcuni calciatori che invece dovrebbero trascinare questa squadra. “Se dovessi dire cosa penso dei miei calciatori, rischierei di prendere un querela”: queste parole
pronunciate dal presidente Muro a fine gara la dicono lunga sul pessimo atteggiamento che questi giocatori stanno avendo in campo.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x