CULTURA & SOCIETA'GALLERIA

Tanti ospiti e vip per la X edizione del Galà degli Amici di Ischia

Una magnifica serata che si è svolta nella suggestiva cornice dei Giardini La Mortella di Forio. Tra gli ospiti Leonardo Pieraccioni, Maurizio Marinella e Lello Carlino

Da Leonardo Pieraccioni a Maurizio Marinella e Lello Carlino, la decima edizione del Gala degli Amici di Ischia, ha vissuto le sue magiche atmosfere di sempre, questa volta nel contesto importante e suggestivo dei Giardini Walton e La Mortella di Forio. A schiudere le porte della esclusiva struttura e del suo prezioso e variegato parco botanico, gestito dalla Fondazione guidata dal Principe Carlo d’Inghilterra e da sempre inserito nel circuito turistico e culturale dell’isola d’Ischia, è stata la direttrice Alessandra Vinciguerra, che ha illustrato brevemente ai premiati di questa decima edizione, la storia dei Giardini e dei suoi creatori, il grande compositore inglese Sir William Walton e la moglie di lui, Lady Susanna. Ed ai reali inglesi ha fatto accenno Maurizio Marinella, premiato dalla organizzatrice di eventi di moda, Giovanna Benvenuti. “Alla duchessa Camilla – ha ricordato Marinella – il nostro marchio ha venduto due cravatte scelte dal Principe Carlo dalla collezione dell’anno 1946. E nei prossimi mesi avremo un evento a Londra per i Reali inglesi, a testimonianza del fatto che il marchio Marinella non solo è un brand famoso a livello mondiale che serve da sempre i personaggi più importanti, ma soprattutto onora il nome di Napoli nel mondo”. E di asse sempre più incrociato fra Napoli e il Regno Unito si è accennato anche in occasione della premiazione di un altro manager napoletano doc come Lello Carlino, del gruppo Carpisa-Yamamay. Carlino è stato premiato per la passione e l’impegno che ha profuso in questi anni nel seguire – come presidente della società – la promozione in serie A del Napoli Calcio femminile. “Un omaggio ad uno sport che non vive di grandi campioni e di grandi interessi economici, ma che rappresenta decisamente il futuro e forse anche la salvezza del calcio che noi tanto amiamo e soprattutto quello della nostra città”. Carlino è stato premiato dal giornalista romano Mario Ciotti, nipote dell’indimenticabile cronista sportivo Sandro Ciotti. Il presidente di Accademia della Moda, Michele Lettieri, ha conferito l’omaggio speciale allo stilista Gianni Molaro per i successi che il più importante creatore di moda sposa sta raccogliendo a livello anche internazionale e per la sua carriera parallela di giudice televisivo nel format sui nuovi talenti italiani della moda. E ancora Moda, ma questa volta come produzione industriale, nel premio al noto imprenditore delle calzature Pasquale Della Pia, vicepresidente nazionale di Confindustria.

“Il settore della Moda sta attraversando uno dei suoi momenti in assoluto più difficili, ma grazie alla nostra creatività, alla capacità di innovare ed alla passione che mettiamo nel nostro lavoro, le prospettive di ripresa appaiono incoraggianti” ha detto Della Pia che è stato premiato da Ottorino Mattera, imprenditore del turismo, docente di marketing aziendale, che da qualche settimana rappresenta la Campania nel Cda della Fondazione Gambero Rosso, la prestigiosa organizzazione a livello internazionale fondata da Luigi Veronelli per promuovere con la massima autorevolezza che gli deriva, la cucina d’autore, gli chef stellati ed i prodotti tipici e doc fra i più ricercati. Il dottor Silvio Smeraglia, saggista con “Il bisturi della Felicità” e noto per essere il chirurgo plastico di alcune famose star del Cinema e dello Spettacolo, è intervenuto alla serata per ribadire il valore non solo umano ma anche sociale della chirurgia plastica che spesso ci si dimentica aiuta tante persone rimaste vittime di violenza o di incidenti, a recuperare la propria immagine e la propria identità.L’imprenditore dello spettacolo e del turismo Gianluigi Osteri ha ricevuto il premio dalla padrona di casa, dottoressa Alessandra Vinciguerra, per il suo grande impegno di passione ma soprattutto economico, profuso a mantenere in attività nel corso di questi ultimi anni e di questi difficilissimi ultimi mesi, il teatro comunale di Afragola “Gelsomino”, uno dei tanti e troppo spesso dimenticati esempi di come sia importante mantenere viva la Cultura e l’amore per lo spettacolo anche attraverso la rete dei teatri di provincia che meritano pari dignità ed attenzione – per il ruolo sociale che svolgono – con quelli cittadini.

La categoria dello spettacolo e del Cinema, assieme alla Moda è quella maggiormente penalizzata ed a rischio in questo momento storico contrassegnato dall’incubo covid19. Ed è per questo motivo che l’Associazione Internazionale Amici di Ischia, che organizza l’evento, ha voluto premiare tramite il suo presidente onorario, l’imprenditore Gianni Donzelli, una artista che dai teatri di Roma è riuscita ad avere grande successo lavorativo negli Stati Uniti. E proprio negli States, che la bionda e platinata performer Daisy Ciotti è stata insignita campionessa mondiale del genere Burlesque per il 2019. Il giornalista e storico direttore del quotidiano “il Roma” ha premiato un’altra performer ed attrice emergente, la napoletana Laura Ferraro. Interprete di un cortometraggio che rappresenta alcuni aspetti di vita del personaggio storico della Mata Hari, la spia più famosa e temuta ai tempi della prima guerra mondiale, la Ferraro è stata premiata perché il suo, è il primo corto post emergenza covid che si è girato a Ischia. Con la brillantezza intellettuale che lo contraddistingue da sempre nei suoi interventi, il professor Alessandro Castagnaro, ordinario di Storia dell’Architettura alla Federico II nonché curatore di diverse pubblicazioni trattanti il rapporto fra Cinema ed architetture, ha introdotto un altro premiato ed amico di Ischia: Alessandro De Santis, Direttore del Centro Sperimentale di Cinematografia, Scuola Nazionale di Cinema. De Santis, premiato dall’europarlamentare Giosi Ferrandino, sta curando un progetto che dovrebbe portare entro il 2021 la nostra più prestigiosa istituzione universitaria del Cinema ad attivare dei corsi ad Ischia, l’isola che per tradizione e vocazione rappresenta da Visconti a Rizzoli una fonte di forte richiamo anche per le produzioni internazionali. Leonardo Pieraccioni infine. Il regista toscano è un noto amante dell’isola verde. E lo era stato ancor prima di aver girato qui uno dei suoi film di maggior successo anche sotto il profilo degli incassi e cioè “Il Paradiso all’Improvviso”. Tornato a Ischia in questi giorni per una breve vacanza in compagnia della sua fidanzata Teresa Magni, Pieraccioni che ha annunciato di aver spostato le riprese del suo nuovo film al 2021, è stato premiato dal suo grandissimo amico, l’avvocato Massimo Ferrandino.

Foto Franco Trani

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button