LIFE STYLE

Tendenza chic 2020: la gonna lunga

E’ considerata un capo femminile semplice da indossare e che nel tempo è stata utilizzata però anche dagli uomini

La gonna è considerata un capo femminile molto importante e un indumento semplice da indossare fin dall’antichità che poi è stato usato assiduamente sia dagli uomini che dalle donne.

Generalmente ha la forma di un tubo, può coprire le gambe parzialmente o totalmente, può arrivare alla coscia, al ginocchio o alle caviglia.

È nel 1500 che si comincia a fare una netta distinzione tra abbigliamento femminile e maschile. Le gonne continuano la loro evoluzione e ogni popolo le adatta al proprio stile. Spagnoli, francesi, italiani, inglesi: ogni cultura rivede la gonna in base al proprio gusto, ne cambia la forma, i decori e dà vita al proprio stile.

L’inizio del XX secolo è segnato dai movimenti femministi di emancipazione e le donne cominciano a preferire vestiti più semplici, con forme e lunghezze diverse.

I modelli attuali di oggi sul mercato sono davvero tanti e si va da quelli più semplici, un unico tessuto unito da un drappo, a quelli più particolari che assumono diverse forme attorno al corpo, molto originali e vengono ottenute tramite imbastiture, cuciture, pieghe e numerosi ornamenti.

Nelle vetrine dei negozi, sono in linea fashion le gonne lunghe fino alla caviglia, preferibilmente colorate dal tessuto morbido e si propongono come un’ottima alternativa per chi non può vantare gambe perfette.

Per le donne fortunate alte quasi due metri l’ideale è indossare una gonna bicolore che smetterà di renderle troppo magre. Lo stesso look, invece, è assolutamente da evitare per chi vuole dare l’illusione di qualche centimetro in più. Un altro trucco per guadagnare un po’ di altezza è abbinare la gonna con top scollati e attillati. Per le donne invece che hanno la vita stretta, meglio scegliere una gonna a vita alta, accentuando con una cintura spessa decorata.

Per chi ha qualche chilo in più, meglio un tessuto liscio con ampi spacchi che tendono a snellire.

La lunghezza giusta per la gonna, dovrebbe essere quella alla caviglia che impedisce di inciampare.

Ormai la gonna lunga si abbina su tutto; sia in versione elegante che in versione casual.

Sono gli accessori, poi che faranno la differenza.

Tacchi o scarpe basse e’ il quesito che molte donne si pongono dopo aver indossato una gonna lunga. La scelta, dipende dall’occasione in cui si intende sfoggiarla.

Con i tacchi alti e’ considerata elegante per la sera mentre con un paio di sneakers o stivaletti raso terra è perfetta per un pomeriggio in compagnia.

“Evviva le donne che ogni giorno scelgono di indossare la gonna per sentirsi più belle e femminili!”

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close