Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Testaccio: in canoa per prendere l’auto

Testaccio è uno dei pochi paesi al mondo in cui c’è bisogno della canoa per prendere l’auto. Accade nel parcheggio a ridosso della Piazza Mar del Plata, sistematicamente trasformato in lago ad ogni copiosa pioggia. Se si è sprovvisti del natante, allora siete fregati e dovrete raggiungere la vostra meta a piedi o con l’autobus e lasciare la vostra auto a mollo nell’acqua. È una lunga storia che si ripete e che mette in evidenza l’approssimazione e le lacunose inefficienze delle opere pubbliche, a volte eseguite piuttosto male. E’ una situazione che resta irrisolta e continua a muoversi tra le sabbie mobili delle inefficienze. Ma c’è un aspetto positivo. Se non avete fatto il grattino, potete dormire sonni tranquilli. I “vigilini” di Barano non hanno mezzi anfibi per raggiungere simili destinazioni acquatiche. Tra un disagio e l’altro almeno la sosta gratis nelle strisce blu (sommerse) è assicurata. Da queste parti i problemi sono come i rotoloni Regina: non finiscono mai. Ogni acquazzone trasforma in canali le strade del Piano con gli abitanti intrappolati nelle loro abitazioni a causa delle arterie stradali allagate. I più temerari indossano i gambali per affrontare le paludi, altri s’arrampicano sui muretti di recinzioni, altri cercano passaggi con furgoni idonei ad affrontare la marea d’acqua. E la storia si ripete. Ad ogni condizione meteo avversa. Da una vita.

Luigi Balestriere

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x