Statistiche
ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

The blue magic, ecco il film 100% ischitano

di Isabella Puca

Ischia – Il trailer del loro film è già in rete da una settimana  e conta più di mille visualizzazioni. Parliamo di “The Blue magic” il film prodotto e girato da un gruppo di giovani ischitani appassionati di cinema e non solo che hanno creato la “Blue Noise” una giovane casa di produzione audiovisiva indipendente. Come per “L’ultimo tango” il film di Giuseppe Iacono che sta sbancando ai vari festival del cinema del mondo anche qui si tratta di un progetto di crowdfunding, un finanziamento collettivo. Il tutto è partito nel 2012 da un duo di amici Giovanbattista Di Meglio e Salvatore Calise. Salvatore, studente all’Accademia di Belle Arti di Napoli aveva una sceneggiatura e un sogno e ne parlava con Battista, che studiava a Bologna come tecnico del suono all’Accademia Nazionale del Cinema. «Scrissi la sceneggiatura per passione – ci racconta Salvatore – ne parlavo con lui in maniera spassionata e poi nel 2014 abbiamo deciso di volerlo girare e se ci siamo riusciti è solo grazie a tutti coloro che ci hanno appoggiato dal primo minuto». La trama di  “The Blue Magic” è avvincente, un’ avventura criminale che parte con dei furti  d’arte per poi sfociare  in tutt’altro, «mi sono ispirato al pulp giapponese, – ci racconta ancora Salvatore –  quello di Tarantino, soprattutto per i personaggi che sono davvero eccentrici;  li abbiamo caratterizzati molto sin dai nomi. Nove mesi fa girammo il teaser per il crowdfunding, era l’unico modo. Finita la campagna c’è stata una separazione interna del gruppo che oggi è diverso da allora. Quella che non è cambiata è però la filosofia del progetto: lavorare solo per passione, per voglia di fare. Ognuno di noi si è messo  in gioco, frame by frame,  nota dopo nota per dimostrare che se un gruppo di ragazzi vuole, ce la può fare pure a Ischia». Forte è la morale nascosta dietro ogni personaggio ben costruito dall’autore; «i protagonisti sono due tossici che rappresentano i giovani di oggi, dei nichilisti. In realtà la droga è solo il motore che muove l’azione, il tema principale del film è il rapporto tra il potere e l’arte nel 2015. Il potere ha sempre influito sull’arte, ma oggi, essendo l’economia più forte, l’arte è deviata». Alfredo Lafata, interpretato da Nello Di Leva, è il boss di turno, l’artista la cui unica ispirazione è dettata dai soldi, «Gin Palombo, impersonato da Leonardo Bilardi, – ci racconta ancora Salvatore  – rappresenta invece tutti noi, tra i pochi che credono ancora nell’arte e che un giorno questa possa diventare un vero lavoro. E’ un personaggio ambiguo, un malato d’arte affetto dalla sindrome di Stendhal». Il trailer è online su youtube, ma il finale è ancora tutto da scoprire. I ragazzi in questi ultimi giorni stanno registrando le ultime musiche composte ed eseguite da Francesco Boccanfuso e, dopo due anni di riprese, prima di Pasqua sperano di farci vedere un’anteprima del film prima che questo parta in giro per il mondo per festival. Nel film, l’isola d’Ischia non viene mai menzionata, si parla di una periferia italiana, ma è ischitano al 100%, dalla produzione al cast tranne un unico attore prestato dalla vicina Napoli. «Inizialmente pensavamo a un mediometraggio, poi per una questione narrativa abbiamo optato per un lungometraggio. Il teaser non è stato il massimo, ma grazie a quell’esperienza, abbiamo cambiato abbiamo acquisito più consapevolezza e siamo cresciuti piano, piano». Finito il montaggio, si dedicheranno all’editing per poi spiccare il volo, «è la nostra prima esperienza, – ci dice Battista – non avevamo mai creato dal nulla un film. É stato duro, ma anche bello e dobbiamo dire grazie a tutti quelli che ci hanno dato una mano. Una volta uscito da Bologna non pensavo di fare il tecnico del suono qui a Ischia dove cozzi con una vecchia mentalità; non è stare dietro a un mixer ma c’è tanto altro». Di certo, quella di “The Blue Magic” è una bella storia, ma c’è ancora di più bello che un gruppo di isolani giovanissimi abbia lavorato giorno e notte per raggiungere un obiettivo creandosi così un possibile lavoro dal nulla, «non abbiamo pretese, il sogno che avevo l’abbiamo realizzato: un gruppo di ragazzi, in cui ciascuno fa il suo, che crea un qualcosa». Il loro film va a sfatare anche un luogo comune purtroppo ancora in voga, soprattutto tra i giovanissimi convinti che per fare qualcosa bisogna allontanarsi dall’isola, rea di non offrire possibilità. «Più che pensare di andar via bisogna pensare a fare qualcosa; – conclude Battista –  Ischia è una piccola realtà ma se uno vuole veramente, può fare qualcosa partendo dagli amici più cari, credendoci. Noi ci abbiamo creduto e ce l’abbiamo fatta abbiamo coinvolto 30 persone e abbiamo realizzato un sogno». L’attesa è quindi tutta per la proiezione che i giovani regaleranno agli ischitani in primavera, quando il sogno, finalmente, diverrà realtà. In bocca al lupo!

Ecco il trailer ufficiale in attesa della pellicola https://www.youtube.com/watch?v=-UrRwAa-RmE

 

 

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x