ARCHIVIO 5ARCHIVIO 2POLITICA

Sotto Tiro – Il confronto elettorale

Giovedì, nel magnifico giardino del Coquille di Milena Lauro in Piazzetta, si è svolto il confronto elettorale tra Gianluca, Enzo e Gennaro. Il nostro futuro rappresentato da tre belle facce pulite e giovani. Mi sono commosso e mi son detto che forse siamo sulla strada giusta per abbandonare 20 e più anni di una politica becera portata avanti solo per interessi personali e contro un paese che deve rinascere a tutti i costi.

Gennaro Savio ha saputo toccare bene i punti dolenti e le corresponsabilità degli altri due candidati. Ho avuto netta la sensazione che sia Enzo che Gianluca abbiano accusato il colpo. Ma con lucidità, i due ci hanno fatto capire che con loro niente sarà come prima. Disorganizzazione nel paese, mancanza di lavoro e sfruttamento dei lavoratori sono stati i temi di Gennaro. Tante altre problematiche sono state sviscerate dagli altri due.

Ma non è stato l’intervento di Gennaro la cosa più importante. La cosa più importante è stata la franchezza dei tre nel dirsi tutto quanto andava detto, senza filtri e senza usare mezze misure. Se a colui che uscirà vincitore la gente di Ischia saprà dare un Consiglio Comunale di persone fattive che non vanno sul Comune per rimpinguare soltanto i loro studi professionali o le loro clientele politiche, Ischia ha una speranza di uscire dalle secche.

Il voto dei cittadini deve essere indirizzato verso la scelta di almeno sei-sette donne. Nelle liste abbiamo visto che esistono professionalità e persone molto perbene. Scegliamo  bene. Scegliamole e ricordiamoci che i tre candidati hanno dimostrato durante tutto il dibattito che una volta finita la competizione  si possono trovare convergenze significative. Vedrete che Enzo e Gianluca se devono frenare politiche clientelari lo faranno. Magari insieme, se dovesse servire.

Il Sindaco ha in mano l’arma micidiale di mandare tutti a casa. Chi perderà, nel ruolo che il paese gli avrà assegnato, saprà trovare le forme per un accordo istituzionale. Sono convinto che il Futuro di Enzo e Gianluca sia un accordo post elettorale per sviscerare le troppe problematiche accantonate negli ultimi anni. La rissa alla quale stiamo assistendo durante la campagna elettorale non potrà essere prolungata oltre l’undici giugno. Aprire una guerra tra vincitori e perdenti sarebbe solamente la continuazione della fine. E le persone che cercano la guerra, presenti nelle liste, sono tante e potrebbero dare il colpo finale al paese. Insieme ai tanti parolai.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex