ARCHIVIO 2ARCHIVIO 5POLITICA

Sotto Tiro – I due sindaci eletti

Dionigi Gaudioso a Barano,Enzo Ferrandino ad Ischia. Buona fortuna. Figlio di Giosi, Dionigi, figlio politico di Giosi Ferrandino, ancora vincitore, Enzo. Entrambi giovani. Entrambi devono dimostrare ai cittadini dei due Comuni quanto valgono in proprio.

Il compito per Dionigi è più duro di quello di Enzo perché deve anche dimostrare  che non è stato eletto in nome del potere paterno. Ma che vale. Entrambi ricevono in eredità politiche miopi e due Comuni senza prospettive se non si avrà un cambiamento culturale nell’amministrare per il paese e non per le clientele. Barano nella sua storia degli ultimi 40 anni non ha saputo creare posti di lavoro se non nell’abusivismo edilizio ed in qualche attività commerciale. Poca cosa. Ischia negli ultimi anni è stata lasciata all’incuria totale dopo le note vicissitudini del Sindaco uscente

I due sindaci vincenti hanno elaborato due programmi elettorali che sono fuffa rispetto a quello di cui l’isola ha bisogno. Amministrare non è facile e tutti sappiamo delle difficoltà finanziarie in cui versano gli enti locali,per cui sono le cose che non hanno necessariamente bisogno di grossi investimenti che vanno portate avanti. Certezza del diritto, applicazioni delle leggi esistenti, controllo del territorio e riappropriazione di alcuni valori per l’intera cittadinanza sono i punti di partenza dai quali i due Sindaci dovrebbero partire insieme alla difesa dell’Ente perduta negli ultimi tempi. Veniamo fuori da una campagna elettorale dove ad Ischia sono scesi in campo 256 candidati.

Chiedetevi perché cio’ è avvenuto e vi renderete conto delle difficoltà che avranno i due giovani. Se seguiranno le politiche già viste per Ischia il futuro non esisterà più. Immaginate Enzo che deve soddisfare la voracità di 128 candidati! Non vorrei essere nei suoi panni.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close