ARCHIVIO 2ARCHIVIO 5

Sotto Tiro di Mizar , DISCONTINUITA’

Si cerca da tutte le parti il bandolo della matassa. La crisi generalizzata che incombe sempre di più sull’isola incomincia ad assumere aspetti preoccupanti

Il calo di presenze turistiche ormai avviene da anni e la stessa immagine di tutta l’isola si deteriora  sempre di più. Le problematiche territoriali, politiche, amministrative vengono affrontate sempre con gli stessi schemi mentali da una classe dirigente sempre più appannata.

Emergono limiti nell’affrontare i tanti aspetti della vita sociale ed economica dell’isola. La progettazione di qualsiasi opera o avvenimento rasenta la mediocrità. Un clientelismo asfissiante pervade gli amministratori richiesto da una popolazione che non vuol crescere culturalmente e che crede di vivere ancora in un paese ricco. La disoccupazione dei giovani cresce e i più validi emigrano in tutto il mondo cercando soluzioni che ad Ischia non esistono più per soddisfare le loro ambizioni.

La depurazione, il traffico, i trasporti, la logistica delle merci, la scuola, la sanità che sono problemi risolti in molti paesi civili ad Ischia sono ancora un miraggio. Bisogna riconoscere che anche le amministrazioni locali son attanagliate da lacci e laccioli della burocrazia che non permette investimenti veloci e sicuri. Si ha netta l’impressione che una specie di camorra stia penetrando nelle menti di tantissimi cittadini. Se non si vuol parlare di camorra certamente in molti di noi, cittadini, sta penetrando il senso del si salvi chi può.

Come si esce da questa situazione. Da anni ogni tanto sono costretto a pensare ad una soluzione che dovrebbe venire dal Governo Centrale. Un Commissario Governativo per cinque anni che ci porti fuori dalle secche spezzando quel subdolo nodo delle connivenze e forse della corruzione che si annida tra di noi.

Fascismo puro? No. Riaffermazione di una democrazia che per 70 anni ha cercato di renderci più civili ma che il benessere diffuso da alcuni anni ci ha portati su una strada disastrata.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close