ARCHIVIO 2ARCHIVIO 5

Sotto il tiro di Mizar, Gigi Di Vaia

Il nostro Vicesindaco in una intervista a ILGOLFO svicola dagli argomenti importanti. Si barcamena tra feste e farina. Gigi Di Vaia tra le altre tante deleghe ha quella del Mercato di via Morgioni e deve trovare una soluzione  di un problema che hanno fatto incancrenire.

Dieci anni fa, appena si insediò come Sindaco Giosi Ferrandino, la delega al mercato fu assegnata ad Ottorino Mattera. Gli proposi di far diventare la struttura un supermercato facendo acquistare da una piattaforma in continente la gamma completa di merci pur rimanendo singoli negozi. Il risultato dopo dieci anni è quello di non aver saputo far decollare la struttura.

Liti, cattiva assegnazione dei negozi e clientelismo. La situazione attuale è un giudizio pendente in tribunale da parte dei soli tre occupanti ancora aperti con l’attività contro il Comune. Occupazione di spazi da parte di amici dell’Amministrazione ecc.

Essendo i 21 negozi  a conduzione familiare e avendo poche spese di gestione se ben indirizzata poteva far da calmiere contro i colossi della grande distribuzione isolana che sono i Lombardi di Barano ed i De Siano del Senatore. Si mormora negli ambienti della politica locale di una eventuale vendita della struttura a privati. La politica baranese contro le opposizioni al Comune di Ischia.

Enzo per rimanere Sindaco deve sperare che De Siano non organizzi con i suoi e con Giosi Ferrandino i sette consiglieri per mandarlo a casa. Non si sa se il Gruppo De Siano sia interessato all’acquisto ma è certo che per uno dei due gruppi leader della grande distribuzione l’affare è ghiotto.

Le sorti di questa amministrazioni e del paese dipenderanno da questo affare? Se Gigi Di Vaia vuole informare l’opinione pubblica seriamente e senza sotterfugi ci dica che le cose che scriviamo sono solo illazioni e che lui da domani si dedicherà a risolvere il problema del Mercato.

Se poi vuole dare una mano al paese si metta a lavorare al piano commercio che la Confesercenti ha proposto al Comune così potremo anche scrivere della legalità della fiera settimanale e dare una mano al commercio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close