ARCHIVIO 2ARCHIVIO 5

Sotto Tiro di Mizar, il recupero della plastica dal mare

 

Partendo sempre dall’idea che il nostro mare lo possiamo pulire da terra ieri sono andato a parlare con la dottoressa Paola Mazzella dello staff del Sindaco per portare avanti l’iniziativa di installare nel porto di Ischia, nei pressi dello sbarco delle barche da pesca dei Barbato, un contenitore per la plastica ed i materiali vari che si impigliano nelle reti e da parte dei pescatori consegnarle a terra per smaltirli.

In precedenza avevo parlato con Saurino, presidente della cooperativa dei pescatori, il quale si è detto disposto alla massima cooperazione. La dottoressa mi spiegava che sulla Riva destra del porto non è consentito sistemare cassonetti e che per l’altra ubicazione si sarebbe data da fare. Approfittavo anche per comunicarle che alcuni cittadini che frequentano la spiaggetta sotto l’acquario a San Pietro si danno da fare per raccogliere la spazzatura ed i detriti che spiaggiano ma che non hanno dove smaltirli.

Ho pregato sempre la dottoressa di tentare di mandare qualcuno a convincere il gestore della spiaggia confinante a mettersi a disposizione per smaltire lui la spazzatura insieme alla sua. Ma non dovrebbe essere lui a provvedere come confinante a pulire anche l’altra zona?

Qui siamo alle solite. Un nuovo comandante dei vigili e con tanti vigili impiegati ultimamente è mai possibile che l’amministrazione li debba far svolgere sempre e solo compiti di controllo traffico? Caro Sindaco, allarghiamo un pò la visione d’insieme dell’amministrazione. Vorrei fare una domanda ai dieci consiglieri di maggioranza che circondano il Sindaco. In un anno per favore mi elencate le azioni e le cose di cui vi siete interessati per tentare di dare una mano al paese? Grazie

Annuncio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close