ARCHIVIO 2

Sotto Tiro di Mizar, Salviamo Ischia

Martedì Enzo Ferrandino non sarà sfiduciato in Consiglio Comunale. Due Consiglieri si sono defilati, uno di maggioranza ed uno di minoranza. Hanno deciso per ragioni di cucina di far continuare l’agonia del Comune. Agonia che si manifesta da un anno per la conduzione pietosa da parte di Enzo Ferrandino come Sindaco.
Questa amministrazione è nata male per la cattiva conduzione politica di Giosi Ferrandino per aver abbandonato la politica in nome della fine delle ideologie e chiudendo la sezione del PD per la formazione politica/Amministrativa di una classe dirigente. Giosi ha pensato solo a se stesso e ci ha regalato dieci consiglieri comunali ed un Sindaco non all’altezza di condurre un paese difficile come Ischia.
Quali sono le prospettive per il paese in questo momento? Secondo tantissimi cittadini, cambiare rotta Una ipotesi potrebbe essere quella che martedì’ il Sindaco apra una crisi e chieda all’intera assise di creare una consiliatura di salute pubblica. Lui Sindaco, Gianluca vice sindaco con un assessore a Forza Italia e la benedizione di Domenico De Siano. Fuori gioco Giosi ed i suoi tre discepoli. Sperando di fare meglio.
Oppure Enzo si dimette riconoscendo che non ha saputo amalgamare la sua maggioranza e regala al paese una nuova possibilità di scelta di persone diverse. Ma come dovrebbero essere queste persone diverse? Dovrebbero accantonare le antipatie reciproche ed i mediocri interessi di potere. Dove cercarle? In molti vecchi amministratori che hanno dimostrato di amare il paese.
Purtroppo i giovani che sono scesi in campo non amano il proprio paese. Lo hanno dimostrato in questo ultimo anno. Ma credo potrebbero ravvedersi. Dieci anni di guida del paese da parte di Giosi sono stati stato un disastro. La Commissaria Spena gli consegnò un cospicuo avanzo di cassa. Lui lo distrugge e dopo dieci anni ci accorgiamo che non ha saputo incassare 30 milioni di euro di tasse comunali e nel percorso ne ha persi chissà’ quanti per prescrizioni. Come è potuto succedere una cosa del genere? E a chi ha giovato? Avremo mai una commissione d’inchiesta comunale o una interrogazione parlamentare per capirlo?
Immaginate cosa poteva essere il paese con 30 milioni! In cassa (si potevano aprire mutui per centinaia di milioni e rianimare l’economia del paese.). Adesso si incomincia a capire la disastrosa conduzione delle due amministrazioni di Giosi. Enzo Ferrandino quale strada sceglierà? Rimanere a galla fino alla distruzione totale del paese o sceglierà una strada diversa?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche

Close
Back to top button
Close