Statistiche
ARCHIVIO 2ARCHIVIO 5

Sotto Tiro di Mizar, Un piano agricolo per l’isola

L’acquisizione della Bayer di Monsanto, i due colossi dell’agricoltura mondiale, sta avviando un dibattito planetario sul futuro dell’alimentazione umana. In Italia si tenta di sottrarsi al dominio del colosso Bayer rinnovando le strutture industriali per portarle ai massimi livelli mondiali

La Barilla in Italia come in piccolo i produttori ischitani di vino tentano con accorti accorgimenti di difendersi proponendo ai contadini prezzi migliori della media e creando sistemi di produzione di alta qualità. I Gal, gruppi di azione locale,stanno per partire con i progetti ed Ischia presente con i Comuni di Barano e Serrara Fontana potrebbero contribuire a creare posti di lavoro con il residuo territorio agricolo non sottoposto a costruzioni invasive.

Cosa occorrerebbe per avviare un progetto. La prima cosa sarebbe la catalogazione dei terreni non coltivati ed uno studio su quelli che pur coltivati potrebbero potenziare la loro capacità di produzione. Negli anni scorsi con Rosario Caruso e Paolino Buono fu iniziato un discorso. Il ritardo per ragioni governative dell’inizio dei Gal ha un poò fermato tutto. Ma tutto ha sempre un inizio.

Oggi venerdì 8 giugno alle ore 18.00 al Centro Polifunzionale di Fontana i responsabili del GAL presenteranno i primi 6/7 bandi di concorso. Sarebbe interessante che partecipino in tanti. Possono partecipare ai bandi le aziende di Barano e Serrara Fontana e quelle isolane aprendo delle succursali nei due Comuni.

Riflettiamo sulla possibilità di creare posti di lavoro ed indotto turistico oltre che esportare prodotti eccezionali come avviene per i vini. Non dimentichiamo che a Vinitaly è stato premiato come migliore vino italiano un prodotto della nostra terra.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex