ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Toccaneto, ecco la parodia di “Ischitan Memes”

BARANO D’ISCHIA. Arriva l’ironia a ricordare il ritardo dell’opera di messa in sicurezza della parete di tufo che sovrasta la strada che collega Barano con Fontana. L’intervento di Toccaneto, infatti, sembra piombato nell’oblio di Città Metropolitana e Regione Campania.

Ci ha pensato l’arguta parodia degli autori di “Ischitan Memes” con una foto di uno scheletro adagiato su d’una panchina a rimembrare lo stato di attesa di messa in sicurezza del costone che sovrasta l’arteria stradale.

Come si ricorderà, due anni fa, una serie di crolli di terreno e sassi provocarono la chiusura della strada. I collegamenti tra Barano e Fontano restarono sospesi per quaranta giorni con l’isola spezzata in due. Una serie di tempestive ed efficaci iniziative dei sindaci Rosario Caruso e Paolino Buono presso Regione e Provincia obbligarono gli enti napoletani ad intervenire con opere di somma urgenza, eliminando il pericolo nei duecento metri nel Comune dell’Epomeo e provvedendo al transennamento mediante reti e new jersey per consentire l’apertura della strada seppur a senso unico alternato.

A distanza di due anni, però, l’opera di messa in sicurezza della nervatura della collina nel versante di Barano resta nei cassetti della Regione Campania. Secondo indiscrezioni, sembrerebbe che i dirigenti ed i tecnici del procedimento siano cambiati ed il progetto, seppur già finanziato, si sia arenato.

Le difficoltà restano legate alla circolazione stradale che, seppur con un traffico limitato rispetto al versante costiero isolano, è rallentato dalla regolazione semaforica.

Annuncio

 

Luigi Balestriere

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close